Il Canal Grande di Venezia si tinge di verde: il motivo è finalmente noto

Il Canal Grande di Venezia si tinge di verde: il motivo è finalmente noto

Le autorità locali hanno annunciato lunedì che la spettacolare trasformazione domenica di una sezione del Canal Grande a Venezia, in Italia, che è temporaneamente diventata verde fluorescente, è dovuta alla presenza di fluoresceina, una sostanza non tossica comunemente utilizzata nei test delle acque reflue. .

• Leggi anche: Il Canal Grande di Venezia si tinge misteriosamente di verde fluorescente

Le analisi hanno evidenziato “la presenza di fluoresceina nei campioni prelevati”, si legge in un comunicato dell’Agenzia regionale per la prevenzione e la protezione dell’ambiente del Veneto (Arbav).

E ha aggiunto che i risultati “non hanno dimostrato la presenza di elementi tossici nei campioni analizzati”, senza specificare l’origine della presenza di tale sostanza nel Canal Grande.

La fluoresceina viene spesso utilizzata per tracciare il percorso di reti sconosciute o per identificare inversioni tra le reti delle acque reflue e delle acque piovane.

I residenti hanno segnalato un cambiamento di colore, il che solleva molte domande. Secondo il quotidiano locale La Nuova Venezia, la polizia avrebbe cercato di scoprire se dietro al fenomeno ci fossero attivisti per il cambiamento climatico.

Non è la prima volta che il Canal Grande si tinge di verde. Nel 1968, l’artista argentino Nicolás García Uriburu ha tinto le sue acque di verde utilizzando una tintura fluorescente durante la 34a Biennale di Venezia, come parte di un lavoro di sensibilizzazione ambientale.

READ  Italia: Euro U21 2023 in diretta su W9 il 22 giugno

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *