Champions League: il Real Madrid si assicura il primo posto battendo il Napoli | TV5MONDE

Champions League: il Real Madrid si assicura il primo posto battendo il Napoli |  TV5MONDE

La sfida era troppo grande per il Napoli: mercoledì il Real Madrid ha approfittato della sua esperienza nei grandi confronti europei per dominare i campioni d’Italia (4-2) e assicurarsi il primo posto nel girone C nella quinta giornata di Champions League.

Già qualificato agli ottavi dall’inizio della partita e ancora imbattuto con cinque vittorie in cinque partite, il Real ha finito l’opera respingendo di otto lunghezze l’avversario della serata.

Il Napoli resta comunque in buona posizione prima di affrontare il Braga (terzo, 4 punti), che ha pareggiato contro l’Union Berlino (1-1).

Il club del Merengue, che detiene il record per numero di titoli di prima divisione (14), è più che mai in corsa per il 15° titolo. Il primo dopo la partenza di Cristiano Ronaldo e Karim Benzema.

Bellingham Records

Jude Bellingham (d) segna il secondo gol del Real Madrid contro il Napoli in Champions League, al Santiago Bernabeu di Madrid il 29 novembre 2023.

Agenzia di stampa francese

Dopo un tentativo bloccato da Rudiger con il suo primo passaggio sulla sinistra, è stato il fenomeno georgiano Khvicha Kvaratskhelia a fare la differenza in inizio partita.

L’esterno del Napoli trova sull’angolo più lontano il suo capitano Di Lorenzo, che blocca Simeone, e l’argentino apre le marcature nonostante Lunin cerchi di salvarlo dalla sua lunetta (10° posto, 1-0). Un gol simbolico per il figlio dell’allenatore dell’Atletico Madrid, eterno rivale del Real Madrid.

Ma le migliaia di tifosi del Napoli accorsi in trasferta non hanno avuto nemmeno il tempo di finire il tifo, subito respinti dal brasiliano Rodrigo, uomo in forma del Real Madrid.

READ  Patrick Roy e Jacques Tanguay salutano la famiglia Rimpart

Brahim Diaz ha mandato al limite dell’area di rigore, e il 22enne è tornato con il destro per trovare l’angolo opposto (11, 1-1) e segnare il suo sesto gol nelle ultime quattro partite in tutte le competizioni.

Il nazionale brasiliano conferma così di essere tornato alla ribalta nel migliore dei modi, in assenza del connazionale Vinicius, infortunato alla coscia.

Poi è apparso l’inevitabile Jude Bellingham, che ha portato a casa un cross perfetto di David Alaba (22esimo, 2-1) e ha fatto eco ancora una volta a “Hey Jude” dei Beatles al Santiago Bernabéu.

Un altro gol offensivo per il 20enne prodigio inglese, che diventa il primo giocatore del Real Madrid a segnare 4 gol nelle prime 4 partite di Champions League.

“La verità è che il Bellingham ci sorprende ogni giorno, in ogni partita. Non solo noi, ma tutti. È un dono per il calcio”, ha dichiarato in conferenza stampa il suo allenatore Carlo Ancelotti.

La sua unica colpa? Ha aggiunto: “Deve migliorare il suo spagnolo, perché nessuno è perfetto”.

Madrid ondeggia

L’attaccante della nazionale brasiliana Rodrigo, stella del Real Madrid il prossimo novembre, durante la partita di Champions League contro il Napoli allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid il 29 novembre 2023.

Agenzia di stampa francese

A poco più di un terzo della stagione, il ragazzo d’oro del Birmingham ha superato il conteggio dei gol dello scorso anno (14) per il Dortmund, con un punteggio eccezionale di 15 gol in 16 presenze in tutte le competizioni.

L’esperto del Napoli Walter Mazzarri, subentrato a Rudi Garcia sulla panchina italiana, non si è arreso ed è tornato in partita subito al rientro dallo spogliatoio grazie ad un missile dell’ex giocatore del Marsiglia Frank Zambo-Anguissa (46′). , 2-2).

Dopo aver attivato questo pareggio, gli italiani hanno poi perso l’occasione di passare in vantaggio, quando “Kfara” ha giocato troppo collettivamente cercando di mandare avanti Osimhen quando aveva la libertà di agire (52esimo).

L’attaccante nigeriano pensava di dare il vantaggio alla sua squadra, ma era in fuorigioco (68), e il Napoli ha potuto solo resistere alle ondate del Real Madrid, che sono state bloccate dal portiere italiano Meret (77, 79) prima di sparare una palla di cannone pochi minuti prima dell’inizio. fine della partita. Ripresa del giovane Nico Paz, 19 anni, appena entrato (84esimo, 3-2).

Joselu è stato goffo in tre occasioni, estendendo il vantaggio nei supplementari con un assist di… Bellingham, ancora una volta tutti buoni tiri. (94, 4-2)

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *