A Lunel, la scienza sarà celebrata sabato al Colette-Besson Sports Complex

Il Servizio Infanzia-Giovani presenta una giornata di divertimento in collaborazione con diverse associazioni.

Tutto è spiegato o no. Questo fa parte del filo rosso della giornata che il Servizio Infanzia e Gioventù presenta, sabato 26 novembre, presso il Complesso Sportivo Colette-Bison e in particolare nella sala Alain-Le-Hétet. Nell’ambito del Festival della Scienza, per il secondo anno consecutivo, si susseguiranno una serie di attività, dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:00.

Guidata da Sonia Moghaddam, eletta Rappresentante dell’Educazione e della Gioventù, questa seconda edizione si basa infatti su due pilastri: da un lato l’accuratezza scientifica e dall’altro il sogno della magia.

Per la prima parte, sarà in particolare l’associazione Planète science Occitanie – la cui filiale è Hérault e Gard a Marsillargues – che sarà presente con 4 facilitatori.

Con esso, sarà la materia dell’universo. Planète science Occitanie installerà un planetario gonfiabile nell’auditorium. “ Quindici persone potranno entrare nel tempio ad ogni sessione (ciascuno dura 45 minuti, ndr) E scopri tutto ciò che vedi nella volta celeste. Mostriamo anche stelle e come scienziati risponderemo a tutte le domande.Michel Hook è il coordinatore dell’associazione.

I sensi si scoprono con un po’ di magia

Altra animazione dedicata all’astronomia e realizzata dall’associazione: la realizzazione di piccoli razzi ad aria e ad acqua.

Si segnala che, oltre al Festival della Scienza, l’associazione interviene, tutti i sabati a Lunel, anche nell’ambito dell’accoglienza delle attività ricreative legate alla scuola ed è attore del nuovo sistema delle città educative per le classi CM1 le cui scuole hanno sede in aree prioritarie della città.

Questo sabato, per il Festival della Scienza, ci sarà anche una domanda su una speciale scoperta dei sensi attraverso uno spettacolo: uno spettacolo educativo, interattivo e… magico. La città ha infatti commissionato a Magiciens des écoles un programma per scoprire i cinque sensi visitando un piccolo palazzo: il Sensorium. La visita è condotta da due guide in costume.

READ  Prevenzione, questo è un altro progetto del Ministero della Salute

Infine, anche l’Aircraft Model Club è associato a questa celebrazione. Durante tutta la giornata, i volontari presentano una scoperta della loro passione con un simulatore di droni e dimostrazioni di volo di aeromodelli. Il club si offrirà anche di costruire e far volare i propri aerei.

Fête de la science: Gratuito, iscrizione ai laboratori in loco dalle 9:00 o 15 minuti prima di ogni attività.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.