Sorpreso a scolpire il suo nome sul Colosseo, un turista inglese si scusa in modo surreale

Sorpreso a scolpire il suo nome sul Colosseo, un turista inglese si scusa in modo surreale

“Ammetto con profondo imbarazzo che solo dopo quanto purtroppo accaduto ho saputo dell’età del monumento. In una lettera riportata dal quotidiano italiano Il Messaggeroil turista inglese che era stato filmato in un treno a Roma per incidere iscrizioni sul Colosseo il 23 giugno ha presentato la sua scuse. Scuse poco credibili quando si sa che questo grande anfiteatro costruito sotto l’impero romano è uno dei luoghi turistici italiani più visitati al mondo.

“Consapevole della gravità del fatto commesso, desidero, attraverso queste righe, rivolgere le mie più sincere ed oneste scuse agli italiani e al mondo intero per il danno arrecato ad un bene che, di fatto, è patrimonio di tutta l’umanità ”, scrive Ivan Dimitrov. Secondo uno dei suoi avvocati, intervistato da Il Messaggerol’uomo “è l’esempio stesso dello straniero che crede che tutto sia permesso in Italia, anche questo tipo di atto che sarebbe severamente punito nel Paese di origine”.

Una pena detentiva sostenuta

«Ho ritenuto fondamentale far comprendere al nostro assistito il valore morale di una lettera di scuse alla nostra comunità nazionale e alle istituzioni della città», aggiunge, precisando che lui e il suo assistito sperano di trovare un accordo con la Procura». per l’applicazione di una pena contenuta ed equa”.

Il 23 giugno, il 31enne è stato filmato mentre incideva il suo nome e quello della sua ragazza, “Ivan + Haley 23”, con una chiave su un muro del Colosseo. Sequenza che aveva provocato l’indignazione generale. Indagine per danni ai beni culturali è stato aperto. Per il suo gesto il turista rischia fino a 15mila euro di multa e cinque anni di carcere.

READ  Thuram e Inter in manifestazione

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *