Relazioni internazionali: dieci viaggi in sei mesi sono costati a Martine Peron più di 300.000 dollari

Relazioni internazionali: dieci viaggi in sei mesi sono costati a Martine Peron più di 300.000 dollari

Nel giro di sei mesi, il nuovo ministro delle relazioni internazionali e della Francofonia, Martine Peron, aveva già effettuato una decina di missioni all’estero, costate ai contribuenti più di un quarto di milione.

• Leggi anche: Selettori più silenziosi con l’abbandono del terzo raccordo stradale

• Leggi anche: Diritto all’aborto: il ministro Peron vuole aprire il dibattito sull’accesso alle pillole abortive

• Leggi anche: Indagine Leger: diminuzione “prevedibile” del CAQ, secondo Luc Provençal

Sebbene il viaggio faccia parte delle sue funzioni ministeriali, notiamo che dalla sua nomina, Martine Peron ha trascorso l’equivalente di un mese e mezzo viaggiando all’estero.

New York, Parigi, Bruxelles, Djerba, Dakar, Abidjan, Seoul, Singapore, Jakarta, Tokyo, Kyoto, Washington: l’ex giornalista di Radio-Canada ha già viaggiato in quasi tutti i principali continenti. Le spese totali associate ai suoi viaggi ora superano i $ 300.000.

La sua prima missione in terra francese costò più di 20.000 dollari, comprese tutte le spese dei suoi compagni e del personale del suo ministero, venuti a preparare il terreno pochi giorni prima della sua partenza per Parigi.

Un’isola del valore di $ 50.000

Continuando il suo viaggio verso l’isola costiera tunisina di Djerba, dove si è tenuta la Francophonie Society lo scorso novembre, ha comportato una spesa totale di poco più di $ 50.000.

Inoltre – secondo quanto rivelato durante lo studio degli stanziamenti di bilancio – spese per circa 36.600 dollari per il primo ministro François Legault e il suo staff, che ha partecipato anche al vertice della Francofonia in Tunisia. Non è però chiaro quanto denaro pubblico sia stato speso per garantire la sua incolumità, in particolare con le sue guardie del corpo, le cui spese non sono mai state rese pubbliche. Inoltre, lo stesso per tutti i viaggi di Martin Peron.

READ  A Gaza gli ospedali si sono trasformati in campi improvvisati per sfollati

Anche il tour in Africa del Ministro delle relazioni internazionali, che lo scorso gennaio l’ha portata a Dakar, Abidjan, Senegal e Costa d’Avorio, è costato poco più di 50.000 dollari. Questo viaggio è stato preceduto da una sosta in Belgio, costata poco meno di 20.000 dollari.

Viaggio indo-pacifico

L’incarico più costoso va all’incarico Indo-Pacifico di quella settimana, che si è concluso con un conto di oltre $ 74.000.

Questa è stata la prima visita ufficiale del ministro delle relazioni internazionali dal 2018 in questa regione dal “potenziale in crescita”, ha affermato il suo dipartimento al momento del viaggio.

MIO Peron ha colto l’occasione per partecipare all’inaugurazione del Mois de la Francophonie in Corea, un evento organizzato dal Conseil de Promotion de la francofonia, che quest’anno è presieduto dal Quebec.

A Singapore, il ministro delle relazioni internazionali del Quebec ha partecipato all’apertura della conferenza Canada in Asia 2023, oltre a visitare il Bombardier Service Center.

Dopo un soggiorno di due giorni a Jakarta, in Indonesia, Mr.IO Perón si è recato in Giappone, tra l’altro, per incontrare il governatore di Kyoto e per commemorare il cinquantesimo anniversario della Délégation Générale du Québec a Tokyo, durante un ricevimento.

Non è stato reso noto fino al momento della pubblicazione di questa notizia sulle spese del suo ultimo viaggio in Colombia, terminato la scorsa settimana.

Prendi il bastone del pellegrino

Chiamata a commentare il numero di viaggi compiuti dal ministro Peron, il suo addetto stampa, Catherine Boucher, ha osservato che la pandemia ha “ostacolato le relazioni diplomatiche”.

“Dobbiamo prendere l’equipaggio dei pellegrini e occupare la terra nelle nostre terre prioritarie”, ha supplicato, osservando che le esportazioni internazionali di merci dal Quebec sono aumentate del 12,8% nel 2022, raggiungendo un importo record di 113,2 miliardi di dollari.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *