Israele: O’Toole trasferisce l’ambasciata canadese a Gerusalemme

La leader del partito conservatore Erin O’Toole ha promesso di trasferire l’ambasciata canadese in Israele a Gerusalemme se salirà al potere, una posizione che è in contrasto con gli altri partiti.

“Isariel è uno stretto alleato del Canada, un amico, una democrazia in un luogo che ha bisogno di più democrazia, e sposteremo la nostra ambasciata e rispetteremo che la capitale è stata istituita a Gerusalemme”, ha detto lunedì mattina O’Toole.

Ha sottolineato che la sua politica “non ci impedisce di favorire la soluzione dei due Stati”, che rimane l’opzione preferita dal governo liberale.

Questo impegno non è nuovo. Al contrario, il sig. O’Toole ha affermato che questa è una posizione che ha ricoperto per “anni”. L’ex leader del Partito Conservatore Andrew Scheer ha promesso lo stesso nel 2019.

Gli Stati Uniti hanno trasferito la propria ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme nell’ottobre 2018, una decisione sostenuta dal governo repubblicano di Donald Trump.

L’elezione del democratico Joe Biden a presidente non ha cambiato la situazione. Al momento del suo insediamento, il nuovo Segretario di Stato Anthony Blinken ha sottolineato che non avrebbe annullato l’azione intrapresa dal suo predecessore, Mike Pompeo.

Al momento, pochi Paesi hanno deciso di seguire l’esempio degli americani, a cominciare dai membri dell’Unione Europea, che continuano a preferire Tel Aviv, ritenendo che trasferirsi a Gerusalemme violi il diritto internazionale.

READ  'Cattivo trattamento' dei migranti | E ha attaccato le guardie di frontiera del Texas

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *