Non aspettarti che i lettori migliorino quando chiude una libreria

L’avventura della creazione di biblioteche si riduce sempre agli stessi principi di base: vendere libri, creare animazioni sulla lettura e presentare la tua visione, il tuo punto di vista ai clienti. Nella città di Altamura (Puglia, Italia), Libreria Nuova Macelleria Patella ha avuto successo: Clara Patella ha creato il suo spazio all’interno della macelleria che suo nonno ha aperto decenni fa.

Librairie Nouvelle Boucherie Patella, si potrebbe tradurre, con una nota di umorismo in più: la patella, in italiano, si riferisce alla patella, un articolo commercialmente poco attraente per il macellaio.

Situato a due passi dal municipio di Altamura, l’istituto ha da poco chiuso, dopo 14 anni di commercio librario, opera culturale e più di mille invenzioni ampiamente riconosciute per farne la loro sede in Italia dove, tradizionalmente, le biblioteche indipendenti – quelle che non appartengono al gruppo Editoriale – minacciato di scomparire ogni giorno.

il fatto Quotidiano Lo dice bene:La lettura dei dati in Italia è tra le peggiori in Europa. Nei piccoli centri si legge meno che nei grandi agglomerati e nelle città universitarie. Quindi quattordici anni sono un tempo lungo, un successo in sé.»

Tanto più che, nel frattempo, Clara ha fondato anche una piccola casa editrice, che porta un nome altrettanto unificante: Caratteri Mobili.

In Italia, però, il 57,6% della popolazione non legge nemmeno un libro all’anno – dati dell’istituto ufficiale risalenti al 2016. La tendenza tende a invertire, perché nel 2018 non era più del 45% e il 39% in 2020 Secondo lo studio del Ministero della Cultura.

Ma il 2020 è stato eccezionale: sembra che tutti abbiano letto, in questo periodo.

READ  La Storia del Gelato Italiano: Dalle Dolomiti all'Austria, la Via Viennese

Clara Patilla ama ancora i libri. Amava anche i tatuaggi, Steinbeck, Faulkner e Polano, da cui citava i tatuaggi sul suo braccio. Quindi, ovviamente, vai su Amazon, che ha cambiato le abitudini di acquisto dei libri: ritira rapidamente e istantaneamente il libro che hai ordinato il giorno prima online il giorno successivo. Per chi aspettare due, tre o quattro giorni diventa insopportabile. Ti arrabbi rapidamente, quando sei un ex libraio, su un argomento del genere.

Esistono progetti legislativi per cercare di fermare l’emorragia, e altro ancora, per consentire ai liberi professionisti di continuare a esistere, di fronte ai canali e a Internet, per preservare questa fragile connessione sociale. Troppo fragile.

Perché no: quando una libreria chiude, non compare nessun lettore.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *