migliaia di persone manifestano contro il sindaco anti-islam di Monfalcone

migliaia di persone manifestano contro il sindaco anti-islam di Monfalcone

Quasi 8mila persone hanno partecipato ieri, sabato 23 dicembre, alla manifestazione organizzata dalla comunità musulmana di Monfalcone contro il sindaco anti-islam. L'assessore della cittadina del Nord Italia, popolata da 30mila abitanti – di cui il 30% immigrati che lavorano per uno dei più grandi cantieri navali del gruppo Fincantieri – ha appena chiuso i due centri culturali islamici che fungevano da luoghi di preghiera. Da qui questo incontro per chiedere il rispetto del diritto alla libertà di culto.

Pubblicato su :

1 minuto

Con il nostro corrispondente da Roma, Anne Le Nir

Un unico striscione all’apertura del corteo” Paghiamo le tasse, parliamo correttamente l'italiano e contribuiamo alla produzione del Paese Molti residenti musulmani, sostenuti da eletti di sinistra e membri di associazioni cattoliche, hanno protestato in modo del tutto pacifico contro il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint.

Membro della Lega anti-migranti, il consigliere non solo ha chiuso i centri culturali islamici, ufficialmente per motivi di sicurezza, ma ha anche vietato la preghiera del venerdì in tutti i luoghi pubblici. Chiaramente i musulmani di Monfalcone, in maggioranza di origine bengalese, sono privati ​​della libertà di culto.

Un diritto comunque riconosciuto dalla Costituzione italiana. “VSÈ adottando tali misure che fomentiamo divisioni e intolleranza », ha dichiarato la segretaria regionale del Pd, Caterina Conti, invitando il sindaco a riprendere il dialogo con la comunità musulmana. Ma Anna Maria Cisint ha ribattuto che non si farà intimidire dalle proteste.

READ  due buone notizie lato infermeria per l'Italia

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *