La disputa tra Francia e Italia sull’immigrazione

La disputa tra Francia e Italia sull’immigrazione

Stéphane Sigourney, leader del partito di Emmanuel Macron, ha descritto la politica di immigrazione del primo ministro italiano Giorgia Meloni come“Inumano”, dopo critiche simili da parte di Gerald Darmanin la scorsa settimana. Queste dichiarazioni hanno fatto infuriare il vicepremier italiano Matteo Salvini, mentre Georgia Meloni sta cercando di voltare pagina.

la settimana scorsail ministro dell’Interno francese Gerald Darmanin ha riaperto una crisi diplomatica tra Francia e Italia, quando ha annunciato che Giorgia Meloni “Impossibile risolvere i problemi dell’immigrazione” Nel suo paese, nonostante la sua elezione promette di creare un “blocco navale”.

Lo ha denunciato il ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani “Un insulto ingiustificato e volgare rivolto a un paese amico e alleato”aggiungendo di aspettarsi delle scuse da Parigi.

Per appianare le cose, la sua controparte francese, Catherine Colonna, lo ha chiamato due volte, ha detto Tajani.

Mercoledì (10 maggio), Stéphane Sigourney, segretario generale di Ennahda, il partito di Emmanuel Macron, a sua volta, ha fatto arrabbiare l’Italia, dicendo che “[Giorgia]Meloni fa molta demagogia di fronte all’immigrazione.” Ha definito la sua politica “ingiusta, disumana e inefficace”, secondo le dichiarazioni riportate dal quotidiano “Le Figaro”. [Parlement européen/Fred Marvaux]

L’Italia è un partner fondamentale

Allo stesso modo, ha ricordato il primo ministro francese in una conferenza stampa venerdì (5 maggio). “L’Italia è un partner essenziale per la Francia e il nostro rapporto si basa sul rispetto reciproco”. La priorità deve essere data a cooperazione e [à] Dialogo pacifico per continuare a lavorare insieme »ha aggiunto la signora Bourne.

lui non c’era “Non c’è voglia di ostracizzare l’Italia” Assolutamente no, ha detto il portavoce del governo francese Olivier Ferrand.

I commenti del signor Ferran “andare nella giusta direzione”ha detto il signor Tajani, che ha indicato che queste dichiarazioni provengono da “Qualcuno che si rende conto di aver commesso un errore enorme” Offendendo il governo italiano.

Non siamo un governo di estrema destra. Certi toni si possono evitare, e spero che queste siano solo le parole di un ministro in campagna elettorale. Non abbiamo alcun desiderio di interrompere i rapporti con la Francia.Tajani ha detto rainews24.

Tuttavia, le cose non si sono fermate qui.

READ  Repubblica Democratica del Congo: Marie Tumba ha invitato Nesza a partecipare alla riunione dei ministri degli esteri del G20 in Italia

estrema destra

Mercoledì (10 maggio), Stephane Sigourney, segretario generale del Partito del Rinascimento, Emmanuel Macron, a sua volta, ha fatto arrabbiare l’Italia, considerando che “[Giorgia]La Meloni fa molta demagogia di fronte all’immigrazione.. chiamò la sua politica a“Ingiusto, disumano e inefficace”Secondo i commenti riportati dal quotidiano Le Figaro.

per lui, L’estrema destra francese sta prendendo spunto dall’estrema destra italiana, dobbiamo condannare la loro incompetenza.Séjourne è stato aggiunto.

Salvini ha risposto ricordando la lettera di Sigourney“Inaccettabile e offensivo”. “La Francia non può dare lezioni a nessuno. Deve rispettare il governo italiano”.ha scritto su Twitter.

Secondo la Meloni, che mercoledì si è recata a Praga per incontrare il suo omologo ceco Peter Fiala, le dichiarazioni francesi contro di lei in materia di immigrazione dovevano regolare i conti interni. Mira a mantenere il consenso elettorale in Francia.

“Non penso che sia perfetto politicamente e dal punto di vista del protocollo, ma ognuno fa le scelte che vuole. […] Non voglio entrare in questo, capisco le difficoltà. Non credo che sia un problema che hanno con noi”.lei ha aggiunto.

In Francia, la crisi tra Francia e Italia è un’opportunità per la destra e l’estrema destra per attaccare il governo di Emmanuel Macron. Signora Meloni Più efficiente di Gerald Darmanin.ha affermato il leader del gruppo Les Républicains (PPE) all’Assemblea nazionale, Olivier Marleix, in TV FM Mercoledì sera.

Martedì, durante la sessione delle domande al governo dell’Assemblea, la deputata di estrema destra Alexandra Mason (National Rally/ID) ha espresso preoccupazione per Parole e azioni disastrose Basato su “commenti irresponsabili” Il ministro dell’Interno Gerald Darmanin.

READ  Goldman Sachs says Snapchat will rise 45% thanks to product-driven revenue growth

Quest’ultimo per primo ha indicato che la risposta alla crisi migratoria era europea, perché ” Egli dovrebbe […] Controlli esterni alle frontiere europee, procedura unica di asilo, revisione del Regolamento Dublino”.

Ma ha detto: “I nostri amici italiani non tengono più testa ai dublinesi”ovvero le persone che devono rientrare nel primo Paese dell’UE in cui sono arrivate, come previsto dal Regolamento Dublino per l’Immigrazione.

Ha poi denunciato la posizione dell’Assemblea nazionale che, al Parlamento europeo, “Hanno votato contro il mandato negoziale per risolvere questi problemi”.

Al contrario, i loro alleati italiani in Lega e gli eurodeputati del Partito Fratelli d’Italia Giorgia Meloni (CRE) hanno votato a favore del pacchetto.

lascia un commento

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *