Donna italiana uccisa in moto a Parigi: autista denunciato

Dopo i fatti, è stata aperta un’inchiesta sull'”omicidio colposo commesso da un veicolo terrestre, aggravato dall’incidente stradale”. Sabato 26 giugno, una donna è stata accusata di “omicidio colposo aggravato da due casi (omissione di soccorso e violazione intenzionale dell’obbligo di sicurezza o precauzione)”, identifica la LCI alla Procura di Parigi. Sottoporre l’interessato al controllo giudiziario.

Giovedì 24 giugno, due giovani donne sono state arrestate in seguito all’incidente mortale avvenuto il 14 giugno, sulla Route Georges Pompidou, a Châtelet a Parigi. Quel giorno, verso l’una di notte, stavano andando in moto quando si sono imbattuti in Miriam, una cameriera italiana di 31 anni che era con un’amica nella corsia riservata al traffico scorrevole. Poi il conducente e il passeggero sono fuggiti, lasciando la vittima a terra. La trentesima ragazza, curata dalla brigata fluviale della polizia di Parigi, non lontano dal luogo della tragedia e poi dai soccorsi, è morta due giorni dopo nell’ospedale dove era ricoverata. Emergenza. La Questura ha lanciato un appello per la convocazione di testimoni.

Orrore terrificante, quando è a terra e si prende cura dei servizi di emergenza, alla vittima vengono rubati i suoi effetti personali …


Difende l’ambizione dell’informazione
GratuitoE il
verificato Tutti possono accedervi grazie al reddito
celebrità pubblicitaria .

Per aiutarci a mantenere questo servizio gratuito, puoi “cambiare la tua scelta” e accettare tutti i cookie.

READ  Riforma del Patto di stabilità: "Abbiamo un'opportunità storica"

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *