Italia: intellettuale mandato in tribunale per diffamazione della Meloni

Italia: intellettuale mandato in tribunale per diffamazione della Meloni

Un noto storico italiano è stato mandato in tribunale martedì per diffamazione di Giorgia Meloni, il capo del governo aveva presentato una denuncia contro l'intellettuale 81enne che l'aveva definita “neo-nazista nell'animo”.

Il processo si aprirà l'8 ottobre a Bari (Puglia, sud).

Già professore di filologia greca e latina all'Università di Bari, Luciano Canfora dichiarò durante un dibattito in un liceo di questa città, nell'aprile 2022, prima dell'ascesa al potere della Meloni, di essere “neo-nazista nell'animo”.



“Quando diciamo neonazista non pensiamo a qualcuno che commette crimini, omicidi, pensiamo a qualcuno che ha ancora idee, approcci morali che si riferiscono a questo passato”, ha dichiarato Canfora all'AFP.

Ricorda che nella sua autobiografia “Io sono Giorgia”, pubblicata nel 2021, la responsabile di Fratelli d'Italia (FDI, estrema destra) afferma di aver “subentrato a Giorgio Almirante” .

Giorgio Almirante (1914-1988) fu, durante il periodo fascista, direttore del quotidiano “Difesa della Razza”, i cui primi numeri coincisero con le leggi razziali contro gli ebrei varate nel 1938.





“Il signor Almirane è stato sottosegretario alla Cultura popolare della Repubblica sociale italiana (RSI). La RSI era uno Stato satellite del Terzo Reich”, spiega Canfora per spiegare l'espressione “neo-nazista nell'animo”.

Lo storico, sostenuto da molti intellettuali italiani e stranieri, non si pente delle sue parole, usando un detto latino per spiegare la sua posizione: “Platone mi è caro ma la verità mi è ancora più cara”.

READ  Giro d'Italia - La 14a tappa... dello spettacolo tra Santena e Torino?

“Non sono troppo sorpreso”, ha reagito all'AFP dopo il suo rinvio in tribunale, ritenendo che “sia un incoraggiamento ad approfondire ulteriormente lo studio dell'Italia post-fascista”, per la sua difesa al processo.





In questa causa il capo del governo italiano chiede 20.000 euro di risarcimento danni.





You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *