Italia: Giuseppe Conte lascia l’incarico di Presidente del Consiglio

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte, in cerca di una nuova maggioranza dopo la defezione di un partito cardine per la sua coalizione, ha annunciato lunedì sera che si dimetterà martedì. Il signor Conte ha convocato martedì mattina un Consiglio dei ministri inteso a “informare i ministri della sua intenzione di recarsi al Quirinale (sede della Presidenza della Repubblica) per dimettersi”, indica una dichiarazione dei suoi servizi.

Conte spera di ottenere un mandato dal presidente Sergio Matterella per tentare di formare un nuovo governo, il terzo dal 2018, e attuare un piano da oltre 200 miliardi di euro che dovrebbe rilanciare il motore della terza economia dell’area dell’euro, raffreddato dalla pandemia che ha ucciso più di 85.000 persone nel Paese.

La crisi politica è stata innescata dall’ex premier Matteo Renzi, che ha ritirato il suo piccolo partito Italia Viva (IV) dalla coalizione di governo il 13 gennaio, dopo settimane di critiche alla gestione della crisi sanitaria e ai piani di spesa economica di Conte. . IV faceva parte della maggioranza imprenditoriale dall’estate 2019 con il Partito Democratico (PD, centrosinistra) e il Movimento 5 Stelle (M5S, anti-sistema prima di salire al potere), sostenuto in Parlamento da piccole formazioni.

Per rimanere al potere ed evitare le dimissioni, Conte ha dovuto presentarsi davanti al parlamento la scorsa settimana per un voto di fiducia da entrambe le camere. Facile alla Camera bassa, il voto del Senato è stato vinto per poco, con solo una maggioranza relativa dopo il ritiro dei senatori IV.

Da allora Conte ha condotto trattative tese dietro le quinte nella speranza di garantire la mobilitazione di parlamentari indipendenti o dissidenti che alla fine gli avrebbero permesso di rimanere in carica rimescolando la sua squadra.

READ  Italia - Serie A (J2): Tripletta Immobile, Juve cade in casa

Con le spalle al muro, Conte non ha avuto altra scelta che rimettere in gioco il suo mandato, sperando comunque di mantenere la fiducia del presidente.

Tanto più che il suo ministro della Giustizia deve presentare questa settimana al Senato una riforma quasi scontata, una battuta d’arresto che avrebbe messo in minoranza il suo governo e lo avrebbe costretto comunque a dimettersi.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *