Il turco Mete Gazouz vince lo storico oro nel tiro a segno

AA / Parigi / Esrif Yaftel

L’arciere turco Miti Gazoz ha vinto la medaglia d’oro dopo aver sconfitto l’italiano Mauro Nespoli 6-4 nella finale individuale di tiro con l’arco nell’ottavo round dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Nespoli ha iniziato bene la finale vincendo il set di apertura 29-26, permettendo all’italiano di condurre 2-0 in questa finale di singolare.

Nel secondo set equilibrato i giocatori di bocce hanno chiuso 28-28, riducendo il punteggio della finale a 3-1 a favore di Nespoli.

Il turco Mity Gazoz potrà tornare in partita avanzando nel terzo set con una vittoria per 27-26, risultato che gli permette di pareggiare 3-3 sul tabellone.

In questa finale, i due giocatori l’hanno centrato nel quarto set 29-29, con un punteggio di 4-4 prima dell’ultimo periodo.

In uno splendido quinto set, Mete Gazoz ha preso un vantaggio di 9-8 dopo i primi tiri, poi i Ramyans sono andati a segno per raggiungere il 19-18.

L’arciere turco, mettendo a segno il suo ultimo tiro con dieci punti, ha vinto l’oro senza aspettare il tiro dell’avversario italiano, un tiro conclusivo che gli ha permesso di vincere 6-4 in questa finale.

La medaglia d’argento è andata a Nespoli, mentre il bronzo è andato al giapponese Takaharu Furukawa in questa gara di tiro individuale.

Solo una parte dei dispacci, che Anadolu Agency trasmette ai propri abbonati tramite il Sistema di Distribuzione Interna (HAS), viene trasmessa sul sito web di AA, in maniera sintetica. Contattaci per iscriverti.

READ  Sanfors afferma che l'Italia è la "squadra più giocata" come squadra

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *