Il robot Curiosity raggiunge un punto su Marte dopo 3 anni di sforzi!

Il robot Curiosity raggiunge un punto su Marte dopo 3 anni di sforzi!
Tristan Bergen Tristan Bergen 6 minuti

Dopo tre anni e diversi tentativi falliti, il robot Curiosity finalmente ce l’ha fatta Cresta di Gediz Valles Nelle vicinanze si trova il Monte Sharp, una formazione rocciosa che può insegnarci di più al riguardo Geologia e storia di Marte.

Un compito difficile e intrigante

Zona del Monte Sharp Particolarmente interessante Nello studio di Marte, soprattutto perché è ricco di indizi che permettono agli scienziati di valutare il clima passato del pianeta rosso, soprattutto studiando le formazioni geologiche che vi si trovano. Da quando la navicella spaziale è atterrata sul pianeta, è stata scoperta, ad esempio, sulle pendici del Monte Sharp Tracce di antichi laghi e torrentiCiò ha permesso di confermare il passato flusso d’acqua sul Pianeta Rosso.

3 anni fa, i ricercatori responsabili della missione Curiosity scelsero… Per scalare il fondo di questa montagna 5 km, per scoprire nuove possibili tracce del passaggio dell’acqua su Marte, ma anche Panoramica Dalla zona. Hanno quindi scelto la catena montuosa del Gedes Valles, che offre una visione completa di un settore di particolare interesse per gli scienziati.

Tuttavia, l’accesso a queste colline era particolarmente difficile per un rover guidato da terra. In realtà, Sono stati necessari diversi tentativi Per raggiungerlo tutti finora hanno fallito perché in particolareTerreno particolarmente accidentato Con molte rocce prominenti difficili da evitare e Pendii ripidi Quindi il robot può scalarlo.

READ  Un orso su Marte? Una specifica formazione geologica catturata sul Pianeta Rosso

Tuttavia, ancora 3 tentativi fallitiGli scienziati della NASA sono riusciti a trovare un percorso adatto per il rover Curiosity, che ha finalmente raggiunto la cima di queste colline il 14 agosto 2023, dopo 3 anni di tentativi di scalarla. Secondo gli ingegneri. Questa salita è stata una delle più difficili fino ad orauna missione iniziata nel 2012.

La catena montuosa del Gedes Valles, un settore molto interessante per lo studio di Marte

Questo settore, come accennato in precedenza, è particolarmente interessante nello studio di Marte. In realtà, Queste colline sono una delle ultime montagne a formarsi nella zonarendendolo reale Capsula del tempo Geologico. Mentre Curiosity risaliva questo ripido pendio, ogni strato incontrato dal rover era esposto Parte della storia di Marte.

Grazie alle numerose immagini e analisi condotte da Curiosity durante il suo viaggio, gli scienziati hanno potuto determinarlo Questa parte molto accidentata della zona era un’antica colata detritica a forma di ventaglio. In altre parole, questo settore contiene Molte rocce e massi caduti dal Monte Sharp In passato, che scende dalle sue pendici per terminare nella zona, formando così la catena montuosa del Gedes Valles.

Gli scienziati sapevano già che questo tipo di fenomeno si verificava su Marte, proprio come era accaduto sulla Terra, ma la sua scoperta e l’ascensione furono altrettanto importanti. Una benedizione nello studio della zona. Infatti le rocce che lo compongono provengono da altitudini molto più elevate rispetto a quelle del rover Non sarai in grado di accedervi Può fornire i loro studi Nuovi dati sulla storia geologica del pianeta.

READ  GeForce RTX 4090 non raggiunge i 60 fps con risoluzione UHD/Ultra in Dead Space 2023

Anche questo può essere utilizzato Spiegare i meccanismi che generano questo tipo di fenomeni per comprenderli meglioChe potrà essere utilizzato anche per studiarli e prevederli direttamente sulla Terra. Tuttavia, mentre le analisi sono ancora in corso sulla cresta Gediz Vallis, il volo di Curiosity continuerà e la prossima sfida del rover sarà: Trova un sentiero che conduce al canale oltre il crinale per saperne di più su come e dove l’acqua scorre sul Monte Sharp.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *