Il Napoli offre la Juve e crede ancora nell'Europa

Il Napoli offre la Juve e crede ancora nell'Europa

Thibaut Simon, Media365, pubblicato domenica 3 marzo 2024 alle 23:09

Nello shock di questa 27esima giornata, il Napoli ha vinto contro la Juve nel finale di gara (2-1) ed è tornato a tre punti dal sesto posto, sinonimo d'Europa.

Il Napoli sta meglio! Dopo la vittoria sul campo del Sassuolo (1-6) a metà settimana, l'accoglienza della Juventus Torino è stata l'occasione per proseguire. E' fatta anche se i vicecampioni dell'Inter hanno sfiorato il punto. Purtroppo il fallo di Nonge su Osimhen regala il rigore ai napoletani.

Kvara inizia l'incontro

Bisogna aspettare la fine del primo tempo per vedere il Napoli aprire le marcature. Politano crossa ma la palla deviata da Bremer ritorna per Kvaratskhelia in area. Il georgiano non si fa domande e risponde al volo (44esimo, 1-0). Prima di questo gol, entrambe le squadre hanno avuto l'opportunità di prendere il controllo della partita. Szczesny è stato decisivo contro Politano (27°) mentre Vlahovic sbaglia un colpo di testa sfiorato il palo dopo un caviale di Chiesa (34°).

Osimhen non ha avuto successo

Nel secondo atto il portiere del Napoli vede una seconda occasione di Vlahovic sbagliare la porta. Mentre si va verso la vittoria dei locali, Chiesa offrirà il pareggio alla Juve con un cross all'ingresso dell'area. Dopo un uno-due con l'Alcaraz, l'italiano manda a terra un colpo pesante (80esimo, 1-1). Ma prima dell'inizio dei minuti di recupero, Osimhen nel duello in area si è fatto schiacciare il piede da Nonge. L'arbitro consulta il VAR e assegna un rigore ai napoletani. Dopo la tripletta contro il Sassuolo, il nigeriano si avventa ma il suo tiro viene parato da Szczesny. Raspadori segue e manda un tiro pesante all'incrocio dei pali (88esimo, 2-1). In un finale tortuoso, il Napoli ha sconfitto la Juve.

READ  Giro d'Italia - Il 105° Giro... è tra poco più di un mese!

Gli uomini di Allegri sono ora minacciati dal Milan con un punto che separa le due squadre. Dal canto suo, il Napoli è a tre lunghezze dalla sesta Atalanta, che domenica ha perso contro il Bologna (1-2).

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *