Goggia vince la retrocessione in Svizzera; Mary Michel Gagnon non ha completato il test Gli sport il Sole

GOgia, che è arrivata seconda sulla prima pista della stagione, ha battuto Esther Lydica di 0,20 secondi in un breve periodo. L’americano Brizzi Johnson è arrivato terzo, come è stato finora su tutte le piste in questa stagione.

Johnson, che questa settimana ha festeggiato il suo 25esimo compleanno, ha alzato tre dita al cielo dopo essere salito sul fondo del podio per la quarta volta, 0,57 dietro Jogia. Tuttavia, lo skater del Wyoming è salito al secondo posto nella classifica della disciplina, dietro l’italiano.

La leader della classifica generale, Petra Velova, è arrivata quarta e ha allungato il comando davanti a Michael Geisen, 33 °, senza punti di rating.

Da parte sua, Marie Michel Gagnon del Quebec, del lago Eichen, non è stata in grado di portare a termine l’evento.

A Kitzbühel, lo svizzero Beat Feuz ha vinto per la prima volta nella sua carriera la gara maschile sulla leggendaria rampa Streif, mentre il compagno di squadra Urs Kryenbühl ha subito una brutta caduta nella parte bassa del torneo.

Mentre si avvicinava al traguardo, a circa 150 km / h, Kryenbühl ha perso l’equilibrio e ha colpito frontalmente il ghiacciaio.

Krähenbühl alzò la testa e si appoggiò su un gomito quando i paramedici gli si avvicinarono. È stato portato in elicottero all’ospedale circa 20 minuti dopo.

La squadra svizzera ha dichiarato che Krähenbühl conosceva e conosceva uno dei loro allenatori. Tuttavia, non ha fornito ulteriori dettagli sulle sue condizioni di salute.

La gara è stata interrotta più volte a causa di forti temporali, prima di fermarsi definitivamente dopo 30 sciatori quando le condizioni si sono fatte troppo pericolose.

READ  Sport femminile: la giocatrice di pallavolo Lara Logley è stata attaccata dal suo club per voler diventare madre

I risultati della discesa sono validi quando partono almeno 30 sciatori.

Fuse ha battuto l’austriaco Matthias Mayer di 0,16 secondi e l’italiano Dominic Paris di 0,56 secondi.

I pattinatori canadesi James Crawford, Broderick Thompson, Benjamin Thompson e Jeffrey Reed non sono stati in grado di iniziare l’evento.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *