Giro. Giro d’Italia – Cian Uijtdebroeks: “Tadej Pogacar viene da un altro pianeta”

Giro.  Giro d’Italia – Cian Uijtdebroeks: “Tadej Pogacar viene da un altro pianeta”

Quinto di classifica generale e portatore della maglia bianca di miglior giovane al termine di una prima settimana che non era necessariamente tagliata per lui, Cian Uijtdebroeks logicamente lascia molto soddisfatto dei suoi primi nove giorni di gare sul Giro d’Italia. Puntato a 4’02” dalla maglia delle Rose Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), ma A solo 1’04” dal podio, il giovane belga può ancora sperare in qualcosa di buono nelle restanti due settimane, il che dovrebbe essere ancora più adatto a lui. l’occasione questo lunedì per un primo meritato giorno di riposo, per il leader della squadra Visma | Noleggiare una bicicletta tornato a una conferenza stampa in francese e inglese su questi promettenti inizi sul Giro.

Video – Cian Uijtdebroeks durante questo primo giorno di riposo del Giro

“Il mio inizio al Giro? Mi do un 8/10”

È sempre difficile darsi un voto, ma direi comunque un buon 8 su 10 per questa prima settimana. Per ora sono davvero felice“, ha dichiarato. “Non è la settimana che mi è piaciuta di più. Ci sono stati alcuni momenti difficili: il percorso molto duro del primo giorno, la tappa su terra, la cronometro. Ma abbiamo negoziato bene. Sono molto contento della posizione in cui mi trovo.” E sì, mi sono sorpreso un po’. Pensavo che avrei perso più tempo nella tappa a cronometro, ma alla fine questa tappa mi è piaciuta.ha seguito Cian Uijtdebroeks.

READ  Ambasciatore italiano: “Siamo interessati a investire in Mauritania”

Nella lotta per una top 5 o addirittura per un podio con piloti come Ben O’Connor (Decathlon AG2R La Mondiale), Geraint Thomas (Granatieri INEOS) e Daniele Martinez (BORA-hansgrohe), l’ottavo dall’ultimo Giro di Spagna preferisce rimanere cauto. “Se salissi sul podio, sarebbe davvero, davvero, davvero fantastico. La corsa è ancora lunga, molto può ancora succedere. E non mi concentro sui numeri. Non mi piace fissare un risultato in anticipo. Pogacar viene da un altro pianeta, diciamolo. Dietro di lui la battaglia è un po’ aperta. Sarà una bella battaglia. Con un fortissimo Geraint Thomas, che sarà presente nella terza settimana, ma anche con un Martinez sorprendente”ha concluso.

Giro d’Italia – Classifica generale provvisoria dopo la 9a tappa

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *