Dopo nove anni in Premier League, Olivier Giroud ha ufficialmente firmato per il Milan

Dopo l’annuncio, mercoledì 14 luglio, dell’arrivo di Olivier Giroud a Milano da allenatore Paolo Maldini, questa volta è arrivato il momento. Il club italiano che lo ha confermato sabato 17 luglio. Così, il nazionale francese si unisce bene al Milan la prossima stagione. Dopo Francia e Inghilterra, l’attaccante 34enne ha deciso di scoprire un nuovo Europeo. Indosserà il numero 9 della squadra lombarda.

Il campione del mondo 2018 sta scrivendo un nuovo capitolo della sua carriera. Dopo aver trascorso nove anni oltremanica, sei anni all’Arsenal (dal 2012 al 2018) e tre anni al Chelsea, Giroud ha lasciato la Premier League. Nonostante abbia firmato un’estensione di un anno al Chelsea fino a giugno 2022, l’attaccante francese ha preferito guardare altrove.

Per il suo ex allenatore al Montpellier (2010-2012), René Gerard, la scelta di scoprire un nuovo campionato a 34 anni è una buona notizia: “Penso che sia una grande opportunità. Non dobbiamo dimenticare che Olivier, da quando ha lasciato Montpellier, ha fatto grandi club solo con Arsenal e Chelsea. È semplicemente continuità. Ha 34 anni e, come ha fatto finora, non è molto sbagliato nelle sue scelte e nel modo in cui conduce la sua carriera, ha sempre scelto di intensificare, senza fretta”.

Da tenere in considerazione anche il suo possibile sodalizio con il veterano svedese Zlatan Ibrahimovic, in un campionato italiano tornato alla ribalta. “Quando conosceremo Ibra, a cui piace anche fare da appoggio e andare da lontano, penso che con Olivier avrà le carte in regola. Mi dispiace per le difese che dovranno affrontare perché sono compagni di squadra nel piano sportivo, che in l’aggiunta è molto buona da un punto di vista tecnico”, continua l’allenatore Jared.

Giroud è entrato a far parte di un club del Milan in piena rinascita la scorsa stagione, che tornerà in Champions League quest’anno dopo otto stagioni di assenza: “La cosa interessante è che scoprirà un altro calcio, lo ha affrontato ma non lo ha giocato dall’interno. Il calcio italiano non è inglese o francese. Ha già assaggiato entrambi. Quindi penso che sarà un traguardo in più per lui.” Un sano nuovo inizio.

READ  Giro Italia - Intermarché-Wanty-Gobert, con Hermans e Hirt "vuole lasciare il segno nella corsa"

Perché nonostante abbia vinto Europa League, FA Cup e Champions League a maggio con i Blues, la sua ultima stagione è stata mista. Con 11 gol segnati in 31 partite giocate in tutte le competizioni, Giroud non stava necessariamente dando fastidio ai contatori. Cercava soprattutto il tempo per giocare l’attaccante, che negli ultimi anni ha passato lunghi periodi in panchina, sia all’Arsenal che al Chelsea.

Anche nella nazionale francese, mentre Karim Benzema torna all’Europeo 2021, l’ex giocatore del Montpellier ha perso il posto di detentore del titolo… Resta da vedere se questo cambio d’aria gli gioverà.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *