Céret: “L’Italia, il violino e Antonio Vivaldi”

Céret: “L’Italia, il violino e Antonio Vivaldi”
Violinista Alba Roca / DR

Venerdì 6 ottobre la Sala dell’Unione si trasformerà in un autentico salotto veneziano. L’ensemble “Folies baroccos” ci propone infatti un concerto “come ai tempi di Antonio Vivaldi”. Il ritrovo è alle 20:30. Ingresso: da 4 a 15 euro. Informazioni e prenotazioni allo 04 68 87 35 83.

“L’Italia, il violino e Antonio Vivaldi”. Questo titolo ben riflette il fil rouge di questo concerto che, tre secoli dopo, condividerà l’entusiasmo sfrenato che il “concerto” suscitò quando raggiunse il suo apice e aiuterà così a comprendere perché irradiava la musica europea. L’orchestra “Folies Byzantines” conta dodici musicisti coinvolti in molteplici ensemble rinomati. L’ensemble sarà guidato dalla violinista e solista Alba Roca, invitata a collaborare regolarmente con i più prestigiosi specialisti di musica barocca, Jordi Savall e William Christie tra gli altri. Il basso continuo sarà organizzato attorno a Jordi Gironés e al suo ensemble Astrolabi. Tra un concerto e l’altro, il controtenore Benoit Dumon eseguirà cinque arie tratte dalle opere di Vivaldi che segnarono la vita musicale della Serenissima Venezia. Tante pepite che faranno luce su una produzione del maestro, meno conosciuta al pubblico.
 

In programma: Antonio Lucio Vivaldi e Giovanni Benedetto Platti. Un primo appuntamento della stagione 2023-2024 in coproduzione con “Les Amis de Mare Nostrum Musicae”.

 

Scritto da Sébastien Vilanou
2 ore fa

READ  Verratti titolare con l'Italia contro il Galles

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *