Altri documenti riservati sono stati trovati nella casa di Joe Biden

Dall’inizio della settimana il ceo americano ha diffuso comunicati sul successivo ritrovamento di dossier risalenti al mandato del vicepresidente Joe Biden (dal 2009 al 2017), prima in un ufficio di Washington, poi in una lussuosa residenza a Wilmington (Delaware, est).

L’80enne democratico, la cui famiglia è la sua roccaforte politica, resterà lì anche questo fine settimana, come di consueto.

Archivi protetti dalla legge

Una legge del 1978 impone ai presidenti e ai vicepresidenti degli Stati Uniti di inviare tutte le loro e-mail, lettere e altri documenti commerciali agli archivi nazionali, alla fine del loro mandato.

Sabato, l’avvocato presidenziale Richard Sauber ha dovuto ricontattare, spiegando come giovedì sono state trovate più parti nella casa di famiglia.

In una stanza vicino al garage, ha ricordato Richard Sauber, mercoledì gli avvocati personali del presidente hanno trovato una pagina contrassegnata come documento riservato.

Non avendo i permessi necessari per consultare questo tipo di documenti, questi avvocati non hanno spinto oltre le loro ricerche e hanno allertato il Dipartimento di Giustizia, come stabilito dal Consiglio della Casa Bianca.

Richard Sauber, che disponeva delle necessarie autorizzazioni, giovedì sera si è recato a Wilmington e vi ha scoperto altre cinque pagine, sei pagine di documenti riservati in tutto. Nota che i rappresentanti del ministero della Giustizia lo hanno accompagnato subito preso possesso.

I primi documenti a novembre

Se la faida è stata rivelata solo questa settimana, è iniziata più di due mesi fa.

a Sono stati scoperti i primi documenti classificati 2 novembre a Centro Ben Bidenun think tank di Washington dove un tempo Joe Biden aveva un ufficio, ha riferito agli archivi nazionali.

READ  Feste controverse | Hillary Clinton sostiene il Primo Ministro finlandese

Il 20 dicembre, gli avvocati del presidente hanno trovato, nel garage di casa Wilmington, pochi documenti Potenzialmente confidenziale, notificare al Dipartimento di Giustizia.

L’11 gennaio, questi avvocati hanno scoperto un documento riservato, questa volta in una stanza adiacente al garage della casa. Il giorno successivo, l’avvocato presidenziale ha scoperto le cinque pagine in più lì.

Giovedì, il procuratore generale Merrick Garland ha nominato un procuratore indipendente, Robert Hoare, per indagare sul caso. La Casa Bianca supplica L’errore E parla dei documenti che sono stati presi non di proposito.

Le chiamate gocciolanti al CEO – attendere che questa settimana emergano notizie di stampa che riconoscano le scoperte dei documenti di novembre – sta rendendo difficile Joe Biden, che ha intenzione di candidarsi di nuovo alla presidenza.

Le principali somiglianze e differenze

Le polemiche sulla gestione degli archivi del suo vice, nonostante i tanti contrasti nel merito, ci ricordano che l’ex presidente Anche Donald Trump è in vista Per portare i documenti ufficiali alla sua residenza in Florida.

La Casa Bianca sta cercando di bloccare qualcosa del genere: lo hanno fatto gli avvocati di Joe Biden Agire immediatamente e volontariamenteRichard Sauber ha rassicurato sabato, mentre Donald Trump è accusato di aver nascosto file in gran numero.

L’opposizione repubblicana, indebolita dai litigi interni, vede in questa un’opportunità per riguadagnare slancio.

Intende indagare sulla questione attraverso un comitato della Camera presieduto dal funzionario eletto repubblicano del Kentucky, James Comer.

La segretezza della Casa Bianca in questo caso è preoccupante. Altrettanto inquietante è il fatto che gli assistenti di Biden abbiano setacciato i documenti sapendo che sarebbe stato nominato un procuratore specialeMr. Kummer ha detto in una dichiarazione.

READ  Aftershocks rock Indonesia as earthquake death toll rises

Ci sono molte domande a cui è necessario rispondere, ma una cosa è certa: arriva la StewardshipHa aggiunto, esprimendo rammarico per quello che ha descritto come Tre colpi del presidente Biden contro la trasparenza.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.