40 casi confermati in una settimana

Febbre dengue. Dal 29 novembre al 12 dicembre sono stati confermati 40 casi di dengue (contro i 30 delle due settimane precedenti). Sono stati identificati casi in 13 comuni. La circolazione della dengue si è mantenuta per tutto l’inverno australe a un livello più elevato rispetto agli anni precedenti. L’arrivo dell’estate e le condizioni meteorologiche più favorevoli alla diffusione delle zanzare (caldo e pioggia) fanno temere una nuova ondata epidemica nelle prossime settimane.
“Combattere la dengue è responsabilità di tutti. Tutti i membri della famiglia Réunion e coloro che sono coinvolti nella lotta devono mantenere la loro vigilanza quotidiana rimuovendo i rifugi per zanzare (tutto ciò che può contenere acqua) e proteggersi dalle punture di zanzara (repellenti per zanzare, zanzariere, ecc.) Consulta il tuo medico quando compaiono i primi sintomi Piccola provincia.
Si segnala che prosegue la campagna di sensibilizzazione sui mezzi di protezione e sulle forme pericolose della malattia. L’attenzione di questa settimana è sull’uso di repellenti per insetti e sull’eliminazione delle aree di riproduzione delle zanzare. 1. faè essere A gennaio, sull’isola di Reunion sono stati registrati 29.850 casi di dengue, con oltre 4.000 visite al pronto soccorso e 1.177 ricoveri. 21 decessi direttamente correlati alla febbre dengue.

READ  Fabrice Amedeo, uno skipper al servizio della scienza

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.