Un albero fossile simile a quello del Dr. Seuss è stato scoperto a N.B.

Un albero fossile simile a quello del Dr. Seuss è stato scoperto a N.B.

Un articolo pubblicato la scorsa settimana sulla rivista Biologia attuale Apre una finestra sul mondo vegetale del periodo Carbonifero, quando il New Brunswick era una terra tropicale situata a 10 gradi dall'equatore.

Matt Stimson, uno degli autori dello studio, che lavora al New Brunswick Museum di Saint John, ha confermato che la pianta risale a un periodo di cambiamento in cui piante e animali iniziarono ad adattarsi e diversificarsi sulla Terra.

L'albero era un “esperimento evolutivo fallito” e non è sopravvissuto, ma ha riconosciuto che la scoperta aiuta i ricercatori a comprendere la complessità delle foreste. Ha aggiunto che trovare un albero fossilizzato intatto è insolito.

“È molto raro, così raro che solo pochi sono stati scoperti nell'intera documentazione fossile”, ha detto. Non solo in questo momento, ma in qualsiasi momento del tempo geologico, il tronco, i rami e le foglie sono uniti e perfetti.

Il fossile è stato scoperto nel 2017 in una cava a Norton, nel New Brunswick, a circa 80 chilometri a sud-est di Fredericton.

Il signor Stimson ha detto che stava facendo un lavoro estivo sul campo con Olivia King, una studentessa laureata alla Saint Mary's University, quando hanno visto una grande pietra che sembrava aver cambiato colore e hanno iniziato a scavare delicatamente attorno ad essa. Poi cominciò a rivelarsi il fossile di oltre 300 milioni di anni conservato in una roccia di due tonnellate: una formazione a spirale di foglie attaccate allo stelo.

Ha detto che l'albero, che ha chiamato Sanfordiacaulis densifolia dal nome della cava dove è stato trovato, aveva un tronco flessibile di 16 cm di diametro, alto tre metri e aveva una chioma a forma di “scovolino da bottiglia” di 250 foglie, ciascuna lunga circa 1,75 metri.

READ  Lo stile Hogwarts Legacy è simile a un ladro

“Sembravano felci giganti o alberi molto strani che assomigliavano agli alberi del Dr. Seuss, molto diversi da tutto ciò che esiste oggi”, ha detto, riferendosi alle illustrazioni degli adorabili bambini dell'autore del libro.

“I rami o le foglie emergono direttamente dal tronco e formano un disegno a spirale che emerge orizzontalmente dal tronco in modo molto denso.”

Il ricercatore ha spiegato che questa struttura permette all’albero di catturare quanta più luce solare possibile dopo aver attraversato la chioma superiore e media della foresta, raggiungendo il livello del suolo dove ci sono piante più piccole che assomigliano ad arbusti per dimensioni.

Ha detto che questa pianta ci racconta com'era la foresta a quel tempo. Non ci sono molti fossili vegetali di questo periodo. Ha aggiunto che, sebbene la pianta fosse un tentativo fallito di Madre Natura, quelli che sono sopravvissuti erano gli antenati delle foreste odierne, ma in una forma completamente diversa. Ad esempio, nel Carbonifero inferiore i celofiti erano alti fino a 30 metri, mentre oggi sono alti solo pochi centimetri.

“Queste prime foreste fornirono riparo e rifugio ai primi anfibi che si spostarono dall'acqua alla terra. Certamente non vorrai nuotare in queste acque”, ha avvertito Stimson. “C'erano scorpioni marini giganti, pesci molto grandi con i denti, millepiedi e altri tipi di insetti che cominciano a strisciare.” Sul terreno”.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *