Snowboard | Audrey McManiman: “Sembra davvero bello qualificarsi per i Giochi”

Audrey McManiman ha sfruttato la penultima gara di qualificazione per le Olimpiadi di Pechino per ottenere il miglior risultato della sua carriera alla Coppa del mondo di pattinaggio di figura sabato a Krasnoyarsk, in Russia. Si è classificata sesta, superando il settimo posto ottenuto a Reiteralm (Austria) lo scorso febbraio.


Il giocatore di Saint-Ambroise de Kildare è arrivato secondo nella finale di seconda divisione dietro la campionessa italiana in carica Michela Moeli e davanti alla connazionale Tess Critchlow.

Nel sorteggio maschile, Elliot Grundin (Saint-Marie-de-Boss) è stato il più veloce in qualifica. Ha visto scomparire le sue possibilità di un podio nelle semifinali dove è arrivato quarto. Il bronzo mondiale 2021 si è poi ripreso bene vincendo la finale della partita B, buono per il quinto posto in classifica finale.

McManaman non era su un terreno nuovo a Krasnoyarsk, avendo vinto lì una medaglia di bronzo alle Universiadi 2019.

“Sono davvero contento della mia prestazione di oggi [samedi] E domani potremo ricominciare [dimanche] ! Le due gare in Russia sono le ultime qualificazioni per le Olimpiadi e si adattano perfettamente a ciò a cui miravo. E questo sembra davvero buono per la qualificazione ai Giochi”, ha detto a Sportcom con un sorriso nella voce.

Tuttavia, questo non è il miglior risultato in Coppa del Mondo per il 26enne che è arrivato sesto nella Coppa del Mondo 2015 a Stoneham, nel grande salto (Big Air).

Sabato, McManaman ha appreso che sarebbe stata in partita dal turno preliminare.

Nelle semifinali in cui il calibro era degno di una finale A, ha detto, il Quebec è arrivato quarto. Sa cosa deve migliorare per raggiungere il tentativo di raggiungere la prima (A) finale della sua carriera in Coppa del Mondo.

“Devo stare di più con le altre ragazze. Avevo la velocità, ma quando mi sono avvicinato a loro ho fatto fatica a prendere la decisione giusta. Non avevo molta esperienza in finale dall’inizio della stagione e è stata davvero una grande esperienza oggi correre con il campione olimpico, il campione del mondo, così è Lindsay Jacobless [quintuple championne du monde]. Hanno statistiche diverse dalle mie, ma è stato divertente incontrarle. ”

Affronterà quindi le gare di domenica con rinnovata fiducia.

“Volevo fare un file 8 . in alto E questo è fatto, quindi passo al passo successivo, che è provare a farlo di nuovo, con un po’ di nervosismo”, ha concluso lo snowboarder.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *