Roman Grosjian arriva in Indycar dopo un incidente in F1 | Gli sport Destra

+

domande e risposte

‘Pronto a prendersi un anno di riposo’ Dopo il suo spettacolare incidente in Bahrain in Formula 1, due mesi fa, il pilota franco-svizzero Roman Grosjean tornerà finalmente dal 2021 a IndyCar mentre punta al ‘podio’ e spera in ‘di più’.

D: Dopo questo incidente, non hai pensato di prendere una pausa quest’anno?

R: “Ero disposto a prendermi una vacanza, a meno che non ci fosse una grande opportunità e un progetto logico, e il progetto con Dale Cone Racing (il suo nuovo team, ndr) ha senso. Questo è qualcosa che mi interessa, l’ho sempre guardato IndyCar. Posso divertirmi, posso divertirmi e questo è qualcosa che voglio oggi: che io possa iniziare il weekend di gara per dirmi che c’è una possibilità di vincere la gara. Se ci vado, non mi rifarò . Spero che ci siano piattaforme e spero di più. In Formula 1, sapevo che non avevamo possibilità di vincere gare e che dopo un po ‘era un po’ difficile dirti che ti alleni, che stai facendo il lavoro, qualunque cosa . ” SuperioreMa non hai la possibilità di essere lì. “

D: È completamente guarito?

R: “La mano è buona, non c’è quasi nessuna parte aperta, tranne la parte superiore dell’indice che è ancora un po ‘aperta. Non è molto bella, è una pelle nuova di zecca, molto rosa e molto sottile. Stesso pollice, la riabilitazione del legamento strappato sta andando bene, la forza alla mano è buona, anche se ho molti problemi con il freddo che abbiamo in questo momento. Ma credo che indossare guanti da corsa non sarà un problema. Primi test IndyCar a febbraio 22, sarò al 100%? Forse non ancora, ma per la prima gara del 17-18 aprile, penso che sarò stabile al 100% “.

READ  Sci alpino - il mondo di Cortina: Michelle Giesen, 5 ° posto in ...

D: Prima di guidare di nuovo, prevale l’eccitazione o la paura?

R: “Per quanto riguarda il re-riding, sono entusiasta, l’inverno è ovviamente troppo lungo. Finalmente troppo lungo sì e no perché le mie mani non mi hanno mai lasciato guidare prima. La paura non lo so, devo davvero aspettare fino a quando non Sono all’inizio del primo Gran Premio della stagione per vedere come mi sento in un gruppo. Penso che guidare da soli non sarebbe un problema, ma in un gruppo la questione è ancora aperta, cioè solo la gara può dimmi. Dopodiché, penso che “fenice” (un nuovo pseudonimo, dopo aver buttato giù la sua auto in fiamme in una gara a premi Greater Bahrain, 29 novembre, ndr) rimarrà e continuerà per qualche altro anno. farà parte della mia storia, è comunque un momento meraviglioso, scioccante e sorprendente per il 2020. Ma io, io non ho problemi con gli incidenti ancora una volta fa parte del motorsport e può succedere “.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *