Quattro giovani belgi sfuggono per un pelo all’annegamento in Italia

Un giovane turista belga è caduto da un dirupo. Si è schiantata contro le rocce, ha subito ossa rotte e ha perso conoscenza prima di finire in mare.

Il conducente di una barca di passaggio ha visto il dramma svolgersi davanti ai suoi occhi. Non ha esitato un secondo, si è tuffato in mare e ha tenuto la donna fuori dall’acqua fino all’arrivo dei soccorsi. La giovane ha riportato fratture e ferite ai piedi, alla colonna vertebrale e alla spalla sinistra.

bandiera rossa

Un secondo incidente è avvenuto al Paka’a Beach Club di Lido di Latina, a circa un’ora di macchina da Roma, riporta il quotidiano ‘Latina Quotidiano. Tre giovani belgi sono in seri guai con il mare agitato. Secondo i media locali “Studio 93”, la bandiera rossa sventolava in quel momento.

Un agente di polizia e il bagnino del Paka’a Beach Club hanno creduto che i tre uomini fossero in difficoltà e hanno minacciato di annegare “Sebbene avessi molta esperienza, è stato estremamente difficile aiutare i tre ragazzi a uscire dall’acqua, Il bagnino ha detto ai media locali. I tre ragazzi sono stati infine salvati usando le tavole da surf. “L’operazione è durata 20 minuti. Uno dei ragazzi era in cattive condizioni perché aveva molta acqua. È stato portato in ospedale in ‘codice giallo’ (pericolo di morte).

READ  L'Italia grida al VAR dopo la sconfitta del Milan

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.