Quando la scienza governa le nostre vite

Cronaca – Nel 1959, Percy Snow tenne una conferenza dimenticata sull’opposizione delle due culture, letteraria e scientifica. Questo è ciò che echeggia stranamente nel nostro tempo del primato dell’igiene.

Dittatura della salute. Litigi di ego tra medici. Numeri prepotenti. Nell’ultimo anno, queste espressioni ci sono diventate familiari. È parzialmente eccessivo, ma corrisponde anche alla nostra realtà. La scienza si è fatta carico del bene e del male. I politici si nascondono dietro per legittimare le restrizioni all’uccisione della libertà che impongono alla popolazione. Ci sono ora 66 milioni di epidemiologi in Francia; Ha rappresentato gli allenatori della nazionale francese durante la Coppa del Mondo FIFA. I numeri – quelle aspettative come il ricovero in ospedale o l’infezione e ora la vaccinazione – ci governano. La scienza tiene il timone dello Stato e regna sulle nostre vite con pugno di ferro, eliminando volentieri il guanto di velluto. Ricordiamo facilmente il personaggio di Michel Foucault, che negli anni ’70 predisse l’emergere di quella che chiamava “biopolitica”. Qualche decennio prima di lui c’era un inglese

Questo articolo è solo per gli abbonati. Ti resta l’85% da scoprire.

Abbonamento: 1 € per il primo mese

Può essere cancellato in qualsiasi momento

Già iscritto? registrati

READ  What does the Martian Sound and Rover Welcome Party look like

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *