Primo contatto | Biden discute di questioni spinose con Putin, l’accordo sul disarmo

(Washington) Martedì, il nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha mostrato tenacia nel suo primo contatto con la sua controparte russa, Vladimir Putin, nonostante il loro “accordo di principio” per il disarmo e gli appelli di Mosca alla “normalizzazione” tra le due potenze rivali.




Francesco Fontimage
France Media

Le relazioni USA-Russia sono ai livelli più bassi dalla fine della Guerra Fredda, nonostante i falliti tentativi di riavvicinamento dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Il suo successore, Joe Biden, vuole essere più offensivo.

Nuovo trattato di inizio

Ironia della sorte, dato il calendario estremamente serrato, questo nuovo capitolo inizia con un desiderio di dialogo: il Trattato del Nuovo Inizio per Limitare le Armi Nucleari, l’ultimo accordo bilaterale di questo tipo, termina tra dieci giorni, e Washington lo ha annunciato non appena lo voleva. settimana. Da estendere.

Secondo la Casa Bianca, i due leader “hanno indicato il desiderio dei due paesi di prolungare il nuovo inizio per un periodo di cinque anni, e hanno deciso di far lavorare urgentemente le loro squadre per l’estensione entro il 5 febbraio”.

Infatti, il Cremlino ha menzionato un “accordo di principio” in un progetto di legge inviato al Parlamento, dopo aver menzionato “lo scambio di note diplomatiche sulla proroga” accompagnato da “contatti attivi” per rinnovare il trattato “nell’interesse dei due paesi, come di tutto il mondo. ”

“Abbiamo raggiunto un accordo con la Russia sul fatto che dobbiamo muoverci rapidamente per concludere un tale accordo entro il 5 febbraio”, ha detto all’AFP il Dipartimento di Stato americano.

READ  Il ruolo della formazione | Washington accetta il ritiro delle sue forze di combattimento che sono ancora in Iraq

Iran ed energia nucleare

Il democratico americano si è anche detto pronto a “prendere in considerazione discussioni sulla stabilità strategica su una serie di questioni relative al controllo degli armamenti e alla sicurezza”. Si distingue su questa base dal suo predecessore repubblicano, che non è riuscito a rinnovare il New Start – o non lo ha voluto – e si è ritirato da altri trattati.

Donald Trump aveva chiuso con grande clamore la porta dell’accordo internazionale sul nucleare iraniano, di cui Mosca era uno dei firmatari.

L’argomento dovrebbe anche essere un po ‘consensuale, poiché Joe Biden ha promesso di tornare su questo accordo. Ma le modalità rischiano di infiammare le tensioni: la Russia ha chiesto al governo Usa di fare il primo passo, mentre gli Usa chiedono che l’Iran sia il primo a tornare per primo ai suoi impegni, in parte concordati esplicitamente.

Al di là di questi problemi, il presidente degli Stati Uniti ha sollevato tutte le domande rabbiose.

Questo è il motivo per cui “ha riaffermato il nostro forte sostegno alla sovranità dell’Ucraina di fronte alla continua aggressione russa”, ha detto la portavoce della Casa Bianca Jane Psaki.

Alexei Navalny è stato avvelenato

Joe Biden ha anche espresso la sua “preoccupazione” per l ‘”avvelenamento di Alexei Navalny”, l’avversario russo che è stato arrestato il 17 gennaio al suo ritorno in Russia dopo una guarigione di cinque mesi in Germania, così come il “trattamento dei manifestanti pacifici da parte di Forze di sicurezza russe “.

Poi ha fatto riferimento, secondo il suo portavoce, alle “interferenze nelle elezioni del 2020” negli Stati Uniti, al recente gigantesco attacco informatico contro i ministeri statunitensi che Washington ha attribuito a Mosca e alle informazioni che indicano che la Russia avrebbe pagato “ricompense” ai talebani. . Per uccidere i soldati americani in Afghanistan. Donald Trump ha minimizzato molti argomenti, nonostante il malcontento generale che stanno provocando nella classe politica americana.

READ  Secondo quanto riferito, Hitler "ha fatto molte cose buone", dice il nuovo libro

La Casa Bianca ha aggiunto in una dichiarazione che “il presidente Biden ha chiarito che gli Stati Uniti agiranno in modo deciso per difendere i nostri interessi nazionali di fronte alle azioni russe che potrebbero danneggiare noi oi nostri alleati”.

Come fa regolarmente, Vladimir Putin, da parte sua, ha affermato di sostenere “la normalizzazione delle relazioni tra Russia e Stati Uniti”, che, secondo lui, “andrebbe incontro agli interessi dei due paesi ma anche agli interessi dei l’intera comunità internazionale, data la propria responsabilità di mantenere la sicurezza e la stabilità nel mondo “, ha detto la presidenza russa.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *