Orfano di Kalidou Koulibaly, il Napoli eliminato dalla Coppa Italia

Il Napoli perde la difesa del titolo di Coppa Italia. I napoletani, senza Kalidou Koulibaly, risultati positivi al coronavirus, sono stati battuti in semifinale di ritorno di Coppa Italia dall’Atalanta Bergamo (1-3).

Al termine del primo atto, l’Atalanta esce di scena in vantaggio di due gol. Gli uomini di Gasperini hanno dominato una prima partita largamente a loro favore grazie ai gol di Zapata (10 °) e Pessina (15 °).

Come lo scorso weekend contro il Torino, la squadra lombarda era in testa di due reti dopo 15 minuti. E come contro i Garnets, ha avuto paura subendo un gol di volpe di Lozano (53 °), che ha fatto ripartire la partita. È bastato poi il pareggio ai napoletani per eliminare l’avversario grazie alla regola dei gol segnati sugli esterni.

Questo gol ha dato coraggio ai locali … annientati dalla doppietta vinta da Pessina conquistata al 77 ‘, che libera la sua famiglia, e mette ancora più in crisi il Napoli.

Gli uomini di Gaseprini raggiungono così la finale di Coppa Italia per la seconda volta in 3 anni contro la Juventus, ei tifosi dell’Atalanta sperano in una vittoria che avranno conosciuto solo una volta: era nel 1962-1963 contro l’altra squadra del Torino, il Torino.

Con Calciomio

READ  "La protezione accordata agli italiani negli anni '80 si trasforma, quattro decenni dopo, in una trappola"

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.