Nuova Caledonia: Arrivo della centrale galleggiante previsto per settembre 2022

Un progetto a lungo termine che sta per vedere la luce, l’arrivo della futura centrale elettrica galleggiante segue le proposte di progetto pianificate nell’ambito della sostituzione della centrale elettrica SLN B, poi convalidate nell’aprile 2022 dal gruppo minerario. Con una lunghezza di 140 metri e una larghezza di 42 metri, la Centrale Accostée Temporaire (CAT) sarà presto attraccata nel grande porto di Noumea per fornire l’energia elettrica necessaria all’impianto della Société Le Nickel (SLN), a seguito della decisione in sostituzione del 50enne “Centrale B”, dopo un incidente mortale nel maggio 2021.

Con una capacità di 180 megawatt, sarà in grado di fornire l’energia elettrica richiesta dall’SLN, ma è probabile che contribuisca anche alla rete pubblica. Karpowership, produttore turco e unico operatore al mondo di questa tecnologia, è costruito e gestito, e il produttore invierà anche 50 operatori turchi specializzati, che lavoreranno durante il periodo di locazione, fissato in 3 anni.

Tuttavia, la sua presenza nel porto di Noumea ha fatto infuriare l’associazione Ensemble Pour La Planète, il cui presidente, Martin Cornell, è stato invitato dai nostri colleghi della Caledonia. Prende atto del rifiuto di un progetto simile in Sud Africa per mancanza di trasparenza e regolarità in merito agli studi di impatto ambientale, e lo stesso incolpa le autorità caledoniane, che ne avevano appena approvato l’operazione senza presentare alcun documento sui rischi che comportava . In termini di salute e impatto ambientale.

Damien Chilot

READ  Microsoft avverte di una vulnerabilità di sicurezza in Windows e consiglia di risolverla

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.