L’offerta italiana può rassicurare il Fmi

L’offerta italiana può rassicurare il Fmi

Giovedì 4 maggio 2023, il professore universitario di economia Reza Tchkondali, durante il suo intervento al programma Rendez Vous 9 del canale Attessia, ha affermato che l’offerta italiana di cento milioni di euro, probabilmente in aumento, potrebbe costituire la prima tranche, rassicurando il pubblico internazionale Fondo monetario in merito alle riforme che dovrebbero essere attuate dalla Tunisia.

Ridha Chkoundali aggiunge: È anche possibile che la Francia aderisca a questo approccio, purché la stabilità economica e finanziaria in Tunisia preservi i suoi interessi, tenendo conto della presenza di oltre mille imprese in Tunisia. Questo va bene anche per l’Algeria per motivi di sicurezza“.

L’economista continua:Tuttavia, c’è un’altra condizione che il Fondo monetario internazionale può esigere, ovvero il clima interno necessario per attuare le riforme economiche, in particolare l’accordo con le parti interessate, in particolare la Federazione dei sindacati. In questo senso, credo che l’intervento del Segretario Generale dell’Unione Generale del Lavoro tunisina si inserisca in questo quadro e suggerisca un riavvicinamento con il governo e la presidenza della repubblica sull’andamento dei negoziati con il Fondo Monetario Internazionale.“.

tu

READ  Il Marocco non vuole MRE al consolato spagnolo di Tetouan

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *