L’Italia interromperà il DTT MPEG-2 a dicembre



Di Emmanuel LANGLOIS, il

Le emittenti italiane unite nell’associazione Confindustria Radiotelevisione convenuto che il 20 dicembre sarebbe stato l’ultimo giorno di trasmissione dei canali del digitale terrestre in MPEG-2.

Pertanto, dal 21 dicembre, gli spettatori potranno ricevere solo i canali TV trasmessi utilizzando la codifica MPEG-4.

Secondo l’associazione, la fissazione di una data comune consentirà alle emittenti, ai produttori di apparecchiature e alle istituzioni interessate di pianificare un’adeguata campagna di comunicazione rivolta a coloro che non hanno ancora sostituito le apparecchiature di ricezione esistenti.

La modifica della codifica di trasmissione da MPEG-2 a MPEG-4 è un prerequisito per l’implementazione di DVB-T2 ed è anche parte del processo di rilascio della banda di frequenza 700 MHz per la tecnologia mobile 5G.

Il 21 settembre è stato adottato un disegno di legge che prevede un bonus fino a 50 euro ai cittadini interessati per l’acquisto di apparati di ricezione satellitare.

In alternativa, possono anche richiedere il bonus di € 30 esistente per l’acquisto di apparecchiature di ricezione DTT compatibili con MPEG-4.

READ  La Juve salverà la stagione contro l'Atalanta? (LIVE commentato 21:00)

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.