L'Inter si offre faticosamente un primo titolo onorifico

L'Inter si offre faticosamente un primo titolo onorifico

L'attaccante argentino dell'Inter Lautaro Martinez dopo aver aperto le marcature contro il Verona nella 19esima giornata del Campionato Italiano del 6 gennaio 2024 a Milano (GABRIEL BOUYS)

L'Inter ha sofferto sabato contro il Verona (2-1), ma è sicura di arrivare prima all'andata del Campionato Italiano e di intascare il primo titolo dell'anno, certo onorario ma di buon auspicio per il resto della stagione .

Dopo il pareggio in casa del Genoa (1-1) che ha concluso il 2023, l'Inter ha iniziato il 2024 con una vittoria faticosa, e persino controversa, davanti al pubblico di casa a San Siro.

“Le nostre ultime due partite non sono state le migliori”, ha ammesso Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter, sulla piattaforma DAZN. “Abbiamo comunque fatto una bella andata, con un buon totale di punti (48, ndr), ma il campionato è ancora lungo e c'è una squadra che sta tenendo il nostro passo”.

A metà percorso l'Inter è in testa con cinque punti di vantaggio sulla Juventus Torino che domenica affronterà la Lanterna Rossa, la Salernitana, mentre il Milan, 3°, è già retrocesso a dodici punti e il Napoli campione in carica, attarda. 8° posto, venti punti.

Ma il campione d'inverno, come viene designata in Italia la squadra che arriva prima all'andata, ha dato qualche preoccupante segnale di cedimento nelle ultime settimane, come l'eliminazione in Coppa Italia, dove l'Inter aveva vinto le ultime due partite. edizioni, dagli ottavi di finale del Bologna (2-1 ap).

“Ci sono cose da migliorare – ha riconosciuto il capitano Lautaro Martinez. Ma questa vittoria è un segnale forte inviato alle altre squadre”, ha preferito ricordare.

READ  Il rinomato pizzaiolo napoletano sconvolge l'Italia con la sua nuova creazione: la pizza all'ananas

– Il 16esimo gol di Martinez –

Al rientro dopo due settimane di assenza per infortunio agli adduttori, l'attaccante argentino ha regalato il vantaggio all'Inter con il suo 16esimo gol in campionato al 13', idealmente lanciato in mezzo da Henrikh Mkhitaryan.

I milanesi continuano a dominare, ma vengono raggiunti dal Verona che pareggia grazie a Thomas Henry raccogliendo un cross di Duda sul primo palo (74esimo).

Nel recupero la partita diventa pazzesca: Davide Frattesi, entrato poco prima per sostituire Benjamin Pavard, porta in vantaggio l'Inter calciando, solo sotto porta, un tiro dalla distanza deviato a fatica dal portiere veronese (90+ 3°).

Con grande rabbia di giocatori e dirigenti del Verona, il gol è stato convalidato nonostante un fallo commesso da un giocatore del Milan su Duda.

L'Hellas, 18esimo (14 punti), non si è arreso e ha avuto anche l'occasione di pareggiare al 100', ma il rigore di Henry è stato respinto dal palo destro di Yann Sommer, battuto.

Il fatto di essere in testa al Campionato italiano a metà percorso fa ben sperare per l'Inter: dei 91 precedenti “campioni invernali”, 62 sono stati incoronati campioni a fine stagione.

“Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere un gruppo fantastico (…) Non abbiamo fatto una grande partita, ma è il tipo di vittoria che ci serve per arrivare alla fine”, ha esclamato Frattesi.

jr/jde

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *