La Toscana occitana si inchina all’Italia, ma conserva ancora il suo nome commerciale

La Toscana occitana si inchina all’Italia, ma conserva ancora il suo nome commerciale

La prefettura del Tarn ha elaborato un decreto che permette ad un’unione turistica mista di non utilizzare più il nome “Toscana del Tarn”. L’uso di questo nome aveva suscitato forti critiche da parte di diversi eletti in Italia.

La prefettura del Tarn ha appena emanato, mercoledì 29 novembre 2023, un decreto che autorizza il sindacato misto “La Tuscane Occitane – Gaillac, Cordes-sur-Ciel & Cités Médiévales” a denominarsi “Gaillac, Cordes-sur-Ciel & Città medievali”. Una decisione che mira così a porre fine “alle incomprensioni italiane sulla denominazione dei territori”.

Nel mese di giugno, “Toscana occitana“, un nuovo marchio turistico del Tarn, creato nel 2022 dagli uffici del turismo di Gaillac e Cordes-sur-Ciel, è stato sotto i riflettori delle critiche in Italia. “C’è una sola Toscana” si è dichiarato visibilmente arrabbiato su X (ex Twitter), l’eurodeputato italiano Nicola Danti, del partito democratico Italia Viva. Ne ha parlato il 10 giugno 2023 davanti alla Commissione Europea. “Sarebbe bene che chi, in modo furbo, tenta di utilizzare questo marchio per promuovere il proprio territorio, smettesse di farlo subito”.

Dopo la polemica, il decreto prefettizio segue una decisione del sindacato paritetico. “Questo decreto prefettizio fa seguito ad una decisione del sindacato paritetico che ha scelto di assumere questo nome “Gaillac, Cordes-sur-Ciel & Città medievali” ma il nome commerciale rimarrà lo stesso, precisa Paul Salvador, il suo presidente. Vedrai ancora la denominazione ufficiale “Ufficio Turistico La Toscane Occitane”. Viste le controversie sorte con la Toscana, d’accordo con i toscani con cui ho parlato al telefono, ci hanno portato a riconsiderare il nome del sindacato. La loro preoccupazione era che avessimo dato un nome geografico a un territorio che non è il caso ma potrebbe suggerirlo.”

Leggi anche: Polemica sulla Toscana occitana nel Tarn: la Regione invita gli italiani a “visitare”

READ  La “PCI-mania” in Italia per il centenario del Partito Comunista

La Tuscane Occitane è anche il nome del sito di l’ufficio turistico di Gaillac.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *