La Svizzera nomina un nuovo rappresentante diplomatico in Siria

La Svizzera ha nominato un nuovo incaricato d’affari in Siria che agirà come non residente dopo la chiusura dell’ambasciata svizzera nel 2012.

La Svizzera ha nominato il nuovo Incaricato d’affari in Siria, l’agenzia di stampa del regime siriano molto arrabbiato Ho segnalato martedì.

Il ministro degli Esteri siriano, Faisal Miqdad, ha ricevuto Marion e Yecht Krupsky durante la sua visita in Siria per presentare le sue credenziali. Tuttavia, non rimarrà nel Paese, svolgendo le sue funzioni di non residente.

La maggior parte degli Stati membri dell’UE ha interrotto i legami con il regime siriano a seguito della brutale repressione delle proteste pacifiche a favore della democrazia scoppiata nel 2011. Solo la Repubblica Ceca ha mantenuto un’ambasciata completa.

Più di 500.000 siriani furono uccisi e altri milioni furono sfollati a causa del conflitto scoppiato quell’anno, principalmente a causa dei bombardamenti del regime di aree civili.

La Svizzera, che non è membro dell’Unione Europea, ha chiuso la sua ambasciata a Damasco nel 2012 per “motivi di sicurezza”.

Durante il suo incontro con Mikdad, Krupsky ha ribadito la posizione neutrale della Svizzera sul conflitto siriano e ha affermato che il suo Paese si concentrerà sull’aiuto umanitario ai siriani.

READ  Borsa: cosa muove i mercati prima dell'apertura del venerdì

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.