La squadra di Hugo Holly è stata retrocessa dall’UCI

L’Unione Ciclistica Internazionale (UCI) ha confermato lunedì l’assegnazione delle licenze di tour mondiale alle squadre belghe Alpecin-Deceuninck e alla squadra francese Arkéa-Samsic, che hanno così guadagnato l’accesso all’élite del ciclismo mondiale per le prossime tre stagioni, mentre il B&B si stanno formando gli hotel. Scompare dalle prime due sezioni.

Queste due formazioni sostituiscono Israel Premier Tech (squadra dei canadesi Hugo Houle, Guillaume Boivin e Michael Woods) e Lotto che retrocedono al livello inferiore e diventano UCI ProTeams, sulla base di una classifica stabilita nelle ultime tre stagioni.

Ciò significa che, a meno che non vengano invitati gli organizzatori del Grand Tour, la squadra di Holly, Boffin e Woods non potrà partecipare al Tour de France, Italia e Spagna.

Dopo AG2R-Citroën, Groupama-FDJ e Cofidis, la Francia è, con quattro squadre su diciotto, il paese più rappresentato nel World Tour, davanti al Belgio (3). Le licenze World Tour, che garantiscono la partecipazione alle gare più importanti, vengono assegnate per le prossime tre stagioni.

Da segnalare che per la squadra olandese del DSM, presieduta da Romain Bardet, la UCI Licensing Commission ha subordinato il secondo e il terzo anno della licenza alla condizione della “fornitura durante la stagione di documenti aggiuntivi relativi alle finanze”. . standard”.

I bretoni B&B Hotels, che militavano in Serie B, stanno prevedibilmente scomparendo dalle scene, così come la formazione Drone Hopper-Androni Giocattoli.

La UCI Licensing Commission ha già deciso di rifiutare la registrazione dell’ente Paris Cycling City, il nome della nuova struttura in cui saranno integrati gli hotel B&B. Tuttavia, il suo manager Jerome Pinault, che mirava a formare una grande squadra con il sostegno del comune di Parigi, non è riuscito a trovare lo sponsor necessario per realizzare il suo progetto.

READ  Italia: trovato morto in auto l'ex attaccante nigeriano

Nei giorni scorsi Benio sperava ancora di partire, con mezzi limitati, in terza divisione. Ma l’esistenza stessa della formazione bretone è minacciata ei suoi cavalieri stanno cercando di trovare un’altra squadra.

Infine, per le donne, l’UCI ha assegnato 15 licenze World Tour contro le 14 di questa stagione.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.