La società italiana Wind Tre prevede di scorporare la propria rete

La società italiana Wind Tre prevede di scorporare la propria rete

L’operatore di telecomunicazioni italiano Wind Tre sta prendendo in considerazione la possibilità di suddividere le sue risorse di rete in una società separata, poiché ha ripreso i colloqui con la società di private equity svedese EQT per una potenziale vendita, hanno detto a Reuters due fonti. fatto della questione.

Come altri operatori di telecomunicazioni in Italia, Wind Tre è alle prese con un’aggressiva concorrenza sui prezzi che ha eroso i suoi profitti proprio come sono necessari ingenti investimenti per costruire una rete mobile di quinta generazione.

Le attività infrastrutturali di Wind Tre sono costituite principalmente da una rete mobile attiva – o antenne – distribuita sul territorio nazionale, e da quella che viene definita “dorsale”, ovvero parte delle linee di rete fissa.

Lo scorporo della rete potrebbe aprire la strada ad accordi di fusione e acquisizione, inclusa una potenziale vendita del business delle infrastrutture, hanno affermato le fonti, ma le deliberazioni sono in corso.

La mossa arriva mentre Wind Tre ha ripreso i colloqui con EQT su un potenziale accordo per l’acquisto della rete di Wind Tre da parte del fondo di investimento con sede in Svezia.

Di proprietà di CK Hutchison, il ramo portuale delle telecomunicazioni del miliardario in pensione Li Ka-shing, Wind Tre trasferirà circa 2.000 dei suoi 6.500 lavoratori in Italia alla società di rete, hanno detto le fonti.

Wind Tre, EQT e CK Hutchinson hanno tutti rifiutato di commentare.

READ  Italia: dietro la caduta di un padrino, la lunga lotta alle mafie

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *