La scienza rivela il contenuto delle lettere di Maria Antonietta e del suo amante

Imprigionata alle Tuileries, Maria Antonietta scriveva il 4 gennaio 1792: “Finirò, non senza dirti, mia cara e tenerissima amica, che ti amo alla follia e che non potrò mai essere un momento senza adorarti”. Si rivolge al suo amato, il conte Axel de Virsen, che poche settimane fa le ha scritto: “Cosa diventeremo mia cara amica? Pensaci. Senza di te, non c’è felicità per me, l’universo è niente senza di te”. Queste parole d’amore proibite tra la regina di Francia e il diplomatico svedese non sono mai apparse. Per più di due secoli sono rimasti nascosti. Siamo negli Archivi Nazionali. In questo piccolo carro ruota un pezzo della storia della Francia. Decine di lettere scambiate tra amanti nel bel mezzo della Rivoluzione francese. Diverse linee sono state accuratamente riviste. La scienza è riuscita a decifrarne gran parte. Ogni volta, i passeggeri emotivi vengono censurati. Questo storico ha letto tutto. È sorpresa. “Si conoscono da oltre 15 anni e sono ancora lì a mettersi su un piedistallo di adorazione. Non siamo in una relazione stanca, siamo ancora in una relazione molto nuova e vivace in cui tutto il loro cuore e tutta la loro vite sono state impegnate. Questo è ciò che è straordinario.” Questa relazione dà uno sguardo nuovo al ruolo del conte Axel de Virsen. Era noto per essere stato uno degli organizzatori della fallita fuga da Varenne, ed era noto per essere vicino alla regina. Ora capiamo che voleva salvare la monarchia francese tanto quanto amava Maria Antonietta. Nessuno interferirà con i tribunali europei di Bruxelles e Vienna. Scriverebbe anche alla Russia in modo che le potenze straniere sostengano la monarchia francese. Il che è ancora incredibile.” Tali revisioni hanno sempre resistito alla scienza. Ma grazie ai raggi X, i ricercatori hanno potuto distinguere l’ancora utilizzata, rivelando così le lettere nascoste. Un lavoro delicato e complesso. “Cambiamo strategia ad ogni lettera e ogni parola. A volte devi fare cose un po’ diverse, o addirittura completamente diverse.” I ricercatori hanno scoperto che è stato lo stesso Ferson a monitorare le lettere per proteggere sicuramente la dignità della regina. Tuttavia, sette delle quindici lettere devono ancora essere decifrate. Questa corrispondenza infuocata Non ha ancora rivelato tutti i suoi segreti.

READ  Il rover cinese Zhurong è atterrato su Marte durante la notte

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *