Il telescopio Hubble celebra il suo 33° anniversario con immagini eccezionali della formazione stellare

Il telescopio Hubble celebra il suo 33° anniversario con immagini eccezionali della formazione stellare

La NASA celebra il 33° anniversario del lancio del telescopio spaziale Hubble con un’immagine di altissima qualità della nebulosa NGC 1333 durante la nascita o la formazione stellare. La nebulosa si trova nella nube molecolare di Perseo, che si trova ad anni luce dalla Terra.

In effetti, questa gigantesca nube molecolare si trova a 960 anni luce dalla Terra nella costellazione del Perseo. Contiene più di 10.000 masse solari di gas e polvere!

La vista colorata fornita da Hubble, potenziata dalla sua capacità unica di acquisire immagini che vanno dall’ultravioletto al vicino infrarosso, rivela un calderone ribollente di gas incandescente e polvere nera agitata e fatta esplodere da diverse centinaia di stelle appena formate incastonate nella nube oscura.”. dichiarazione da NASA in un viaggio lirico.

>>Leggi anche: Hubble ci regala una nuova grandiosa immagine della Nebulosa Carena

Al di là dell’aspetto estetico delle immagini catturate da Hubble, queste straordinarie immagini ci consentono di visualizzare come apparivano il nostro sole e i nostri pianeti all’interno di una nuvola molecolare così polverosa 4,6 anni fa, miliardi di anni fa.

Il nostro Sole non si è formato in isolamento, ma piuttosto è stato incorporato in un “piscina frenetica di nascita di stelle, forse più attiva e massiccia di NGC 1333”, secondo una dichiarazione della NASA.

Hubble: 33 anni di immagini straordinarie

Come promemoria, Hubble è stato pubblicato il 25 aprile 1990 dagli astronauti della NASA a bordo dello space shuttle Discovery. Ad oggi, il leggendario telescopio ha effettuato più di 1,6 milioni di osservazioni di quasi 52.000 corpi celesti. Questo tesoro di conoscenza sull’universo è conservato ad accesso aperto negli archivi Mikulsky.

La NASA celebra il 33° anniversario del telescopio spaziale Hubble con un’immagine eterea di una vicina regione di formazione stellare, NGC 1333. Crediti: Goddard Space Flight Center della NASA

READ  Ottone. Il primo festival della scienza con implicazioni per la biodiversità

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *