La scienza dietro al risveglio dalla parte sbagliata del letto

La scienza dietro al risveglio dalla parte sbagliata del letto

Lo studio di come funzionano i nostri orologi biologici, di quanto tempo rimaniamo svegli e di come i nostri stati d’animo si relazionano alla vita di tutti i giorni non è ancora chiaro. Le persone con lavori stressanti o che lavorano di notte spesso soffrono di depressione e problemi di umore. Ma grazie ai nuovi dispositivi indossabili, i ricercatori possono ora esplorare queste connessioni fuori dal laboratorio.

Un nuovo studio che utilizza dispositivi indossabili esamina gli effetti dei ritmi circadiani e del tempo di veglia sull’umore dei medici del primo anno. Scienziati dell’Università del Michigan e della Dartmouth Health hanno studiato la scienza del risveglio dalla parte sbagliata del letto.

In questo studio, gli scienziati hanno utilizzato i dati Fitbit di oltre 2.500 medici tirocinanti (tirocinanti) per un periodo di due anni. Hanno scoperto che i cicli dell'umore auto-riferiti dai tirocinanti raggiungevano il picco intorno alle 17:00 e il picco intorno alle 5 del mattino, e la privazione del sonno esacerbava questi sbalzi d'umore, portando a stati d'animo più bassi e sbalzi d'umore più drastici durante il giorno.

Benjamin Shapiro, autore principale dello studio e psichiatra del Dartmouth Health, ha dichiarato: “L'umore fluttua naturalmente con il punto più basso al mattino e il punto più alto la sera, indipendentemente dalla privazione del sonno. La privazione del sonno è un processo separato che aumenta il declino dell'umore. Una persona che è sveglia tutta la notte alle 5 del mattino dovrebbe avere un umore inferiore a in tal caso potrebbe essersi appena svegliato alle 5 del mattino. Tuttavia, in una giornata normale, il suo umore alle 5 del mattino sarà ancora più basso rispetto a quello della sera.

Per due anni, lo studio ha esaminato i dati di 2.602 tirocinanti medici. Hanno monitorato la frequenza cardiaca dei tirocinanti, la distanza percorsa quotidianamente, le abitudini del sonno e gli stati emotivi. Utilizzando le informazioni provenienti dalla tecnologia indossabile che tiene traccia dell’attività e della frequenza cardiaca minuto per minuto, hanno anche calcolato l’ora dell’orologio biologico e la durata del sonno.

READ  Brat bonerebox. “Mese senza tabacco”: il centro sanitario si impegna

Gli scienziati hanno scoperto che l'umore segue un ritmo legato all'orologio interno del corpo. L’influenza dell’orologio interno aumenta quanto più a lungo una persona rimane sveglia, il che spiega come l’orologio biologico influisce sull’umore. Lo studio introduce anche la tecnologia indossabile come un nuovo modo entusiasmante per esplorare questi fattori nei problemi di salute mentale.

I tirocinanti medici hanno risposto a un sondaggio quotidiano sull'umore nell'ambito del Trainee Health Study. Il sondaggio era aperto a loro in qualsiasi momento della giornata. “Com'era il tuo umore oggi?” L'indagine era a portata di mano.

Il ritmo dell'orologio biologico degli atleti e la quantità di tempo trascorso svegli sono stati abbinati alle valutazioni dell'umore dei ricercatori. Si è scoperto che l'umore migliore era alle 17:00 e il peggiore alle 5 del mattino. Inoltre, hanno notato che più a lungo i tirocinanti restavano svegli, peggiore diventava il loro umore.

Ha detto Shapiro “È noto nel campo della psichiatria che il sonno e il ritmo circadiano svolgono un ruolo importante nella salute mentale. Tuttavia, questi risultati sono stati dimostrati solo in piccoli campioni e in ambienti di laboratorio artificiali. Questo studio generalizza questi risultati alla vita quotidiana di molti partecipanti .”

Scienziati maschio, “Lo studio ha esaminato solo un modello generale di umore nei tirocinanti medici, e la variazione individuale dell'umore è più complessa e dipende da fattori quali dinamiche sociali, orari e temperamenti. C'era anche un piccolo numero di individui che sono rimasti svegli per più di 18 ore durante il giorno.Infine, i ricercatori non hanno utilizzato scale di valutazione emotiva validate come la scala Stress, Ansia e Depressione o strumenti di screening clinico.

Tuttavia, i ricercatori hanno dimostrato come dispositivi non invasivi come Fitbits o altri orologi intelligenti possano aiutare a monitorare i ritmi circadiani e i problemi dell’umore.

READ  Caso Duhamel: Frederic Millon si dimette dalla carica di Direttore di Science Po Paris

Riferimento alla rivista:

  1. Benjamin Shapiro, Yu Fang, Srijan Sen e Daniel Forger. Svelare l'interazione tra ritmo circadiano e privazione del sonno sull'umore: uno studio del mondo reale sui medici del primo anno. PLOS Salute Digitale. ID digitale: 10.1371/journal.pdig.0000439

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *