La sanità: una variabile permanente per il controllo del bilancio nazionale

La sanità: una variabile permanente per il controllo del bilancio nazionale

Nel giugno 2023, il ministro dell’Economia Bruno Le Maire ha dichiarato, in una conferenza sulle finanze pubbliche, che sarebbero stati risparmiati almeno 10 miliardi di euro nella spesa pubblica, soprattutto nella sicurezza sociale. Poi è stata dichiarata la guerra delle diarie e delle assenze per malattia, seguita dall'aumento delle franchigie mediche. Non è abbastanza. Bruno Le Maire ha annunciato 10 miliardi di euro di risparmi aggiuntivi e si farà nuovamente ricorso all'assistenza sanitaria.

Federico Valletto

Per preparare gli animi del nuovo Ministro della Salute, Federico Vallettoha utilizzato le domande presentate al governo il 28 febbraio per sollevare interrogativi sul sistema di assistenza a lungo termine (ALD).

Ricordiamo che quando un paziente è affetto da alcune malattie croniche, gravi e costose (tumori, insufficienza cardiaca, cancro, diabete, malattie neurodegenerative avanzate, ecc.), beneficia di una copertura previdenziale al 100%. Cura direttamente correlata a questa malattia. Con precisi criteri diagnostici, il Ministero della Salute ha stilato un elenco di casi 29 Condizioni per l'esenzione.

L'eliminazione di alcuni ALD e il trasferimento di una parte degli importi pagati per queste condizioni alle assicurazioni complementari ridurrebbe utilmente il budget della previdenza sociale. Perché privartene?

READ  L'Università ottiene le migliori vittorie nel concorso scientifico regionale JPL

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *