La nomina dell'esperto economico Muhammad Mustafa a nuovo Primo Ministro palestinese

La nomina dell'esperto economico Muhammad Mustafa a nuovo Primo Ministro palestinese

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha nominato l'economista Muhammad Mustafa nuovo primo ministro, dopo le dimissioni del precedente governo il 26 febbraio, secondo quanto annunciato giovedì dall'agenzia ufficiale Wafa.

• Leggi anche: Nel mezzo della guerra a Gaza, il governo palestinese si dimette

• Leggi anche: Biden ritiene che Netanyahu stia “facendo più male che bene a Israele” con il suo comportamento nella guerra a Gaza

Mustafa, 69 anni, ex capo del Palestine Investment Fund e consigliere economico del presidente Abbas, ha ricoperto per 15 anni una posizione di rilievo presso la Banca Mondiale a Washington.

Questo funzionario internazionale prende posizione nel mezzo della guerra tra Israele e il movimento islamico palestinese Hamas nella Striscia di Gaza.

Alla fine di febbraio, il primo ministro Muhammad Shtayyeh ha presentato le dimissioni del suo governo, sostenendo la necessità di una nuova politica che tenga conto “della nuova realtà nella Striscia di Gaza” e “dell’urgente bisogno di consenso tra i palestinesi”.

Dopo gli scontri fratricidi del giugno 2007, la leadership palestinese è divisa tra l’Autorità Palestinese, guidata da Mahmoud Abbas, che esercita un’autorità limitata in Cisgiordania, territorio occupato da Israele dal 1967, mentre Hamas detiene il potere nella devastata Striscia di Gaza. .

Negli ultimi mesi molti palestinesi hanno criticato il presidente Abbas (88 anni), eletto l'ultima volta nel 2005, per la sua “incapacità” di fronte ai raid israeliani nella Striscia di Gaza.

La questione del ruolo dell’Autorità Palestinese una volta finita la guerra è ancora in gran parte sconosciuta, a causa della sua influenza limitata e del rifiuto del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu di istituire un futuro Stato palestinese.

READ  I prezzi globali dei generi alimentari hanno continuato a diminuire a settembre

La guerra è scoppiata il 7 ottobre a causa di un attacco senza precedenti sferrato in Israele da commando di Hamas infiltratisi da Gaza, che ha provocato la morte di almeno 1.160 persone, la maggior parte civili, secondo i calcoli dell'Agence France-Presse basati su dati ufficiali Dati israeliani.

In risposta, Israele ha promesso di “annientare” Hamas e ha lanciato un’offensiva militare su larga scala nella Striscia di Gaza che ha provocato più di 31.300 morti, la stragrande maggioranza dei quali civili, dal 7 ottobre, secondo l’ultimo rapporto dell’Hamas Health. Ministero.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *