La NATO sta studiando la possibilità di abbattere i missili russi vicino ai suoi confini

La NATO sta studiando la possibilità di abbattere i missili russi vicino ai suoi confini

(Varsavia) – La NATO sta studiando la possibilità di abbattere i missili russi che si avvicinano troppo ai confini della NATO, ha detto martedì il viceministro degli Esteri polacco, due giorni dopo che la Polonia ha annunciato una violazione del suo spazio aereo.


Varsavia ha dichiarato domenica che un missile da crociera russo, lanciato durante la notte verso le città dell'Ucraina occidentale, è penetrato nello spazio aereo polacco per 39 secondi.

Il ministro della Difesa polacco ha confermato che la Polonia aveva attivato tutti i suoi sistemi antiaerei e che il missile avrebbe potuto essere abbattuto se ci fosse stata la minima indicazione che si stava dirigendo verso un obiettivo in territorio polacco.

Martedì il vice ministro degli Esteri polacco Andrzej Sejna ha dichiarato alla radio locale RMF24 che “vari concetti vengono analizzati all’interno della NATO” dopo questo incidente, “incluso l’abbattimento di questi missili quando sono molto vicini ai confini della NATO”, di cui la Polonia è un paese. membro.

“Ma questo può essere fatto solo con il consenso della parte ucraina e tenendo conto delle conseguenze internazionali”, ha aggiunto Cigna.

Lunedì Varsavia ha espresso il suo rammarico per il fatto che l'ambasciatore russo in Polonia abbia ignorato la convocazione ufficiale del Ministero degli Affari Esteri polacco in seguito all'incidente missilistico.

La Polonia ha poi affermato che il ministro degli Esteri Radoslaw Sikorski ha discusso la questione con il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.

Un alto funzionario della NATO ha detto martedì che Stoltenberg ha notato durante l'intervista telefonica che la NATO ha significativamente aumentato la sua vigilanza e rafforzato le sue posizioni sul fianco orientale dell'alleanza, soprattutto in Polonia.

READ  Il complotto del rapimento del governatore del Michigan: un uomo si dichiara colpevole

Alla fine dello scorso dicembre, la Polonia ha annunciato che un missile russo era entrato nel suo spazio aereo per poi ripartire pochi minuti dopo verso l’Ucraina.

Un anno prima, nel dicembre 2022, un altro missile da crociera russo Kh-55, capace di trasportare testate nucleari, si era schiantato in Polonia, ma i suoi resti furono ritrovati solo nell’aprile 2023 da un passante in una foresta. Vicino a Bydgoszcz, nel nord, circa 500 persone. Chilometri dal confine orientale del paese.

Nel novembre 2022, due persone sono rimaste uccise quando un missile antiaereo ucraino è caduto sul villaggio polacco di Przevodov, vicino al confine ucraino.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *