La leggenda napoletana Dries Mertens si sente ancora giovane: “Posso giocare fino a 40 anni”

Dopo essere diventato il capocannoniere della storia del Napoli la scorsa stagione, Dries Mertens si sente ancora come un pesce nell’acqua sul suolo italiano. “Siro” come viene chiamato nella scarpa viene consegnato al nostro collega da HLN E questo significato abbonda: “Sono un re a Napoli, è vero, ma basta poco per perdere il trono. Sto vivendo una favola. Non temo che la mia popolarità finisca dopo il calcio. Non sono così. Persone. chi ha paura mi dimenticherà “.

Mentre si dirige verso il 34enne, il Diavolo Rosso deve ancora contemplare la riqualificazione: “Essere un allenatore dopo la mia carriera sportiva è molto faticoso, gli allenatori sono sempre stanchi. In questo momento voglio continuare a giocare. A volte mi dico che posso continuare fino ai 40 anni. Penso anche al fatto che io non farlo. Non ho ancora figli e posso viaggiare. “Anche in giro per il mondo. Mi piacerebbe scoprire cose nuove, anche se siamo ancora in una bolla adesso”.

Con una doppietta contro la Roma domenica scorsa, Mertens ha segnato 7 gol e 6 assist nel campionato italiano. Ha ancora 11 partite per migliorare il suo record prima degli Europei, a cui i Red Devils si avvicineranno con grande ambizione.

READ  Judo: due medaglie aggiuntive per il Canada

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *