La fine della democrazia americana

Gran parte del popolo americano non crede più alle elezioni. Questo è molto pericoloso.

Ieri Joe Biden ha affermato che la democrazia americana non può più essere data per scontata. Già, i repubblicani affermano forte e chiaro, ma senza alcuna prova, che i midterm sono stati viziati da frode.

Nelle elezioni di medio termine, il problema non sono tanto i risultati al Congresso quanto le numerose elezioni locali che si stanno svolgendo contemporaneamente in tutto il paese.

Gli strateghi repubblicani vogliono far credere agli elettori democratici che i loro voti non contano. O perché la posta in gioco è già stata alzata, o perché i governatori elettorali sono repubblicani che si rifiuteranno di convalidare risultati a vantaggio dei democratici.

La prima manovra elettorale è fair game. Viene spesso utilizzato per dissuadere unilateralmente gli elettori dal votare.

La seconda manovra è invece antidemocratica. Tutti i candidati che partecipano alle elezioni devono accettare in anticipo i risultati delle urne. Soprattutto quando non vi è alcun segno di frode diffusa.

Va ricordato che, nonostante le accuse dei repubblicani, durante le scorse elezioni negli Stati Uniti non è stata provata alcuna frode diffusa. Al massimo sono stati segnalati alcuni casi aneddotici. Lo stesso vale per il primo voto anticipato oa distanza alle elezioni di medio termine.

molto tempo fa

La deriva nel sistema elettorale americano è iniziata molto tempo fa, con l’estrema formazione di collegi elettorali partigiani, ed è proseguita più recentemente, con il rifiuto delle restrizioni alle spese elettorali, il dono di un’odiosa sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti. .

Le attuali minacce alla democrazia sono più gravi delle precedenti perché sono di natura culturale, perché si basano sulla trasformazione delle mentalità individuali.

READ  Gli alieni ci stanno guardando? L'attesissimo rapporto sugli UFO degli Stati Uniti

Sorprendentemente, una nuova cultura politica antidemocratica sta prendendo forma attorno a Donald Trump, un uomo che soffre di un narcisismo avanzato e quindi non può immaginare di poter perdere.

Gli argomenti razionali non hanno quasi alcun rapporto con i sostenitori di questa nuova cultura politica. Per loro tutto ciò che conta è la vittoria, cioè mantenere la presa sul potere. Inoltre, i repubblicani trumpiani non hanno praticamente alcuna piattaforma elettorale.

Responsabilità democratiche

I democratici sono in parte responsabili della deriva democratica, poiché hanno poco da offrire ai cosiddetti elettori indipendenti. I leader democratici costituiscono un vecchio sistema di governo che butta fuori molti buoni candidati più giovani. L’ala democratica risvegliata dispiace alla stragrande maggioranza degli americani. L’apatica retorica democratica sull’economia è stata accolta male.

I democratici sono colpevoli di non essere in grado di schierare candidati forti contro Trump e la sua banda.

Ma attenzione, poiché l’imperialismo culturale americano ci travolge, questa corrente antidemocratica ha già varcato i nostri confini. si gonfierà.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.