Italia: la società statunitense 777 Partners presenta Genova

Genova – Foto: icon sport

Pubblicato in: / attraverso Helmut Pinto

Una società di investimento americana ha ufficialmente acquistato una quota di controllo di Genova. La proprietà del club di Serie A, fondata nel 1893, è stata ufficialmente cambiata e 777 Partners ha acquisito il 99,9% della proprietà dei rossoblù.

La stampa italiana ha riferito che 150 milioni di euro per il club italiano apparterranno agli americani. Capo Genova, Enrico Preziosi, ha venduto una quota di maggioranza del club alla società statunitense 777 Partners, con le due parti che hanno finalizzato l’accordo giovedì mattina. La società di investimento privata con sede a Miami, che possiede anche quote di minoranza nel club della Liga Siviglia, ha acquistato il 99,9% della più antica squadra di cricket e calcio italiana.

Il nuovo gruppo di proprietari, che acquisirà il 99,9% del capitale genovese, apporterà nuovo capitale al club e assumerà alcune relative responsabilità. I partner 777 utilizzeranno la loro esperienza nei settori dello sport, dei media e dell’intrattenimento per aiutare a commercializzare ulteriormente le operazioni del club. L’ex proprietario Enrico Preziosi rimarrà nel cda, mentre l’amministratore delegato Alessandro Zarboni continuerà a gestire le operazioni quotidiane del club. Possiamo leggere il comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale del club.

“Siamo molto orgogliosi di far parte di un club con una storia, un patrimonio e una tradizione così grandi come il Genoa. Comprendiamo e rispettiamo la responsabilità che ereditiamo e vogliamo preservare e proteggere l’orgogliosa eredità di Rossoblo lottando per le migliori posizioni possibili in Premier League”, Josh Wonder, fondatore e Managing Partner di 777 Partners.

READ  Quando l'horror si trasforma in intrattenimento per la famiglia

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *