Italia, Cina, Australia … sono stati efficaci i contenimenti locali nel mondo?

In Germania

Dopo una prima ondata ben gestita in Germania, il paese ha adottato il contenimento locale all’inizio dell’estate. Ciò è stato efficace nel Nord Reno-Westfalia a giugno per impedire la diffusione di un ammasso.

Ma l’approccio localizzato non ha sempre funzionato, soprattutto in Baviera. Diversi comuni sono stati confinati per la prima volta alla fine di ottobre prima che l’intera regione bavarese fosse confinata all’inizio di dicembre. Alla fine, l’intero paese è andato in contenimento a dicembre, con la Germania che ha sofferto maggiormente per la seconda ondata.

In Inghilterra

Il Regno Unito è diviso in quattro nella gestione della pandemia, con Scozia, Galles, Irlanda del Nord e Inghilterra che stabiliscono le loro misure sanitarie regionali.

Ma l’Inghilterra ha anche tentato il contenimento locale in primavera. Per due settimane, la città di Leicester, che ha rappresentato il 10% dei casi del suo paese, è stata tagliata fuori dai comuni limitrofi.

Se il governo britannico ritiene che ciò abbia avuto un impatto, l’esperienza si è interrotta quando i numeri sono appena diminuiti. “Questo ha causato molta frustrazione alle autorità di Leicester e ai suoi cittadini”, ha stimato il sindaco della città, colto di sorpresa dalla decisione di Londra. “La mancanza di consultazione a livello locale è un ostacolo all’efficacia delle politiche pubbliche”, ha continuato a martellare.

In Spagna

In Spagna, le autorità regionali sono quelle con l’ultima parola in materia di salute. I confini localizzati sono quindi frequenti lì, sia in una parte della Catalogna che in Galizia durante l’estate.

Anche Madrid e nove comuni limitrofi sono stati presi di mira alla fine di settembre per reclusione. Il provvedimento è stato prima passato sotto il radar degli abitanti della capitale spagnola, poi è andato in tribunale per ribaltare questa decisione che la polizia non poteva controllare. L’alta corte di Madrid ha finalmente dichiarato all’inizio di ottobre che questo confine della capitale era “dannoso per i diritti fondamentali” dei madrileni.

READ  Parigi: genitori di studenti denunciano "la svendita del servizio di pubblica istruzione"

Ma anche in Guyana

La Francia ha già sperimentato il contenimento locale. È stato nella città di Camopi, in Guyana, durante il mese di ottobre, dopo che a settembre sono stati rilevati 66 casi per una popolazione di 1.700 abitanti.

Secondo Santé Publique France, il tasso di incidenza “molto alto” della città è diventato semplicemente “alto”, a seguito di questa misura.

Quali lezioni si possono trarre da questo?

Questi esempi di restrizioni su scala ridotta in tutto il mondo rivelano diversi fattori per il successo, o meno, del contenimento locale, a partire dall’accettabilità dei nuovi vincoli e dal loro rigoroso rispetto da parte dell’intera popolazione.

Il contenimento locale è “per trattenere l’acqua attraverso una diga, spiega il professor François Bricaire, ex capo del dipartimento di malattie infettive di Pitié -Salpêtrière, al parigino. Ma con l’attuale circolazione del virus, non credo che il contenimento locale sia la soluzione. “

Infatti, se queste misure locali hanno dimostrato la loro efficacia nell’eradicare un cluster prima che si diffondesse, hanno avuto maggiori difficoltà nei paesi in cui la circolazione del virus era già importante.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *