Il Gruppo dei Sette chiede la sospensione dell’appartenenza della Russia al Consiglio per i diritti umani

(Berlino) Giovedì le nazioni del G7 hanno chiesto in una dichiarazione congiunta la sospensione della Russia dal Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

Inserito alle 7:28

“Siamo convinti che sia giunto il momento di sospendere l’adesione della Russia al Consiglio per i diritti umani”, affermano i ministri degli Esteri dei sette membri del Gruppo dei Sette nazioni industrializzate, una proposta che l’Assemblea generale delle Nazioni Unite metterà ai voti Giovedi.

Hanno anche promesso che gli autori dei “massacri” nella città di Bucha, in Ucraina, “saranno ritenuti responsabili e saranno processati”.

Lunedì, Stati Uniti e Gran Bretagna hanno chiesto alla Russia di sospendere la sua appartenenza a questa organizzazione internazionale, in risposta alle “foto di Bocha”, dove sono stati trovati molti corpi dopo la partenza delle forze russe. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite dovrebbe votare alle 14:00 GMT (10:00 EST).

Giovedì si terrà a Bruxelles anche una riunione dei ministri degli Esteri del Gruppo dei Sette (Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Canada, Giappone, Germania e Italia).

Nella loro dichiarazione congiunta, questi paesi ritengono che “i massacri di Bucha e di altre città ucraine saranno inclusi nell’elenco delle atrocità e delle gravi violazioni del diritto internazionale”. […] commesso dall’aggressore sul territorio ucraino”.

Le immagini di “vittime civili, vittime di apparenti torture ed esecuzioni, nonché segnalazioni di violenze sessuali e distruzione di infrastrutture civili, mostrano il vero volto della brutale guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina e il suo popolo”, come continuano a denunciare.

Il G7 afferma che sta lavorando per “aumentare la pressione sulla Russia imponendo ulteriori misure restrittive”.

READ  La Marina tunisina ha salvato più di 100 migranti dalla Libia

Oggi, giovedì, l’Unione Europea sta valutando una quinta serie di sanzioni, tra cui, per la prima volta, misure nel settore energetico con il divieto di acquisto di carbone dalla Russia.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.