Il Cremlino dice di non avere dubbi sul “successo” della sua offensiva

Il Cremlino ha dichiarato mercoledì di non avere dubbi sul “successo” della sua offensiva militare in Ucraina, quando Kiev ha denunciato i massicci attacchi della Russia alle infrastrutture strategiche dell’Ucraina.

• Leggi anche: Neonato ucciso in raid, Zelensky denuncia il “terrorismo” russo.

• Leggi anche: Uccisi, imprigionati ed esiliati: questa è la sorte spesso riservata ai grandi oppositori di Putin

• Leggi anche: ‘Interrompere’ tre centrali nucleari ucraine dopo gli attacchi russi

“Il futuro e il successo dell’operazione militare speciale non sono in dubbio”, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del Cremlino Dmitry Peskov dopo il vertice dell’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (OTSC) a Yerevan, la capitale armena.

Se l’onorevole Peskov non fosse stato interrogato durante la conferenza stampa di mercoledì dal Parlamento europeo su un testo che descriveva la Russia come “stato promotore del terrorismo” nel conflitto in Ucraina, e invitava i 27 paesi dell’UE a fare altrettanto, il diplomatico russo Ha risposto la portavoce, Maria Zakharova, su Telegram.

Suggerisce di definire il “Parlamento europeo un promotore di follia”.

READ  L'esercito americano ha lasciato l'Afghanistan

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.