Il Campionato Sei Nazioni: Italia

• Perché l’Italia non ha nulla da perdere in questa partita d’esordio

Sì, la Francia è di gran lunga la prima in classifica contro l’Italia, che è finita a mani vuote nelle ultime sei nazioni con una differenza di -134 punti. In effetti, il file Azzurro Non ha vinto una sola partita di torneo dal 2015 e il suo successo contro la Scozia (22-19). Ma giocare con gli italiani per il Torneo Speciale Sei Nazioni non sarà necessariamente facile. “Per essere realisti, la Francia è al di sopra del livello di manodopera, nel gioco proposto. Ma lo sport di alto livello è una domanda costante: non puoi arrivare alla Roma e dici che andrà tutto bene mentre sei al vertice. Sarà un’impresa difficile. incontro.”Il nostro consulente si aspetta Dmitry Yachvili.

Questa attraente e promettente squadra giovane dalla Francia è comunque una formazione con poca esperienza collettiva. Gli italiani possono tendere loro una trappola che deve essere superata velocemente per iniziare bene questo torneo. “Dato che è la loro prima partita sono ottimisti, quindi non è mai facile. Ormai da diversi anni mostrano anche un gioco più offensivo, è il Trap per eccellenza “.Avvisa il nostro consulente.

Matteo Galibert contro l’Italia nell’ultimo torneo del Sei Nazioni.

© Christophe Archambault / AFP

• Perché l’ultima partita del torneo contro gli italiani non è stata convincente

Durante la Autumn Nations Cup di fine novembre, il quindicesimo di Francia ha mandato in campo sul serio gli italiani allo Stade de France (36-5). Ma il loro ultimo confronto a Parigi durante il Sei Nazioni non ha generato la stessa manifestazione nonostante la vittoria (35-22). I Blues sono stati molestati dagli italiani e hanno raccolto il maggior numero di punti contro di loro dalla … loro ultima sconfitta nel 2013 (23-18).

Bisognerà dimenticare fin dall’inizio questo ruvido incontro nell’animazione e il ritmo lento del gioco per prendere un veloce rifugio per i Blues. “Se la Francia riuscirà a segnare nel primo quarto d’ora, non credo che gli italiani abbiano le risorse per salire in salita, anche se serve cautela. Bisognerà partire alla grande, per essere molto efficaci. “Come dice Dimitriy Yakfeli. Il punteggio poi corre, la chiave per rendere il gioco facile? “Les Anglais, Irlandais ou Gallois, tu sais que ça va être très dur pendant 80 minutes. Face aux Italiens, si tu as un peu d’avance, que tu gères un peu, ça peut le faire. Il faudra scorer dans le premier quindici minuti”, L’internazionale continua a specificare 61.

Anche da vedere



Sei Nazioni: cinque cose da sapere sull'edizione 2021


Sei Nazioni: cinque cose da sapere sull’edizione 2021


• Perché in passato la Francia ha attraversato momenti difficili in Italia

Nel 2010, la Francia ha vinto il torneo del Grande Slam nelle sei nazioni. Nel 2011 ha perso per la prima volta con l’Italia nel Campionato Sei Nazioni (22-21), a Roma, dopo 11 vittorie consecutive. Un nuovo capitolo della sua storia da capitano della Squadra Azzurra, impegnato contro le grandi nazioni del rugby, ma rissoso, e quindi imprevedibile. “Storicamente parlando, le partite contro l’Italia sono sempre complicate perché gli italiani sono riusciti a contrastare le squadre: sono molto bravi in ​​difesa, giocano con reazione e sono aggressivi”.Dmitry Yakfeli avverte.

Punto in comune con la partita di sabato: la partita si è svolta a Roma. Negli ultimi cinque scontri in scarpa, i Blues hanno ridotto due volte le armi: nel 2011 e nel 2013. Tre vittorie da allora (2015, 2017 e 2019), ma occorre vigilanza, soprattutto contro una squadra che si sviluppa sempre più in attacco giocare. “L’Italia è su una nuova strada, con un nuovo manager e un nuovo leader, e certe dinamiche vanno rispettate e incoraggiate”.Spiega il mito Sergio parigino, Chi non è stato selezionato per questa partita.

Gli italiani si dilettano durante la loro vittoria nel 2011 sulla Francia.
Gli italiani si dilettano durante la loro vittoria nel 2011 sulla Francia.

© FRANCK FIFE / AFP

• Perché l’assenza di dirigenti indebolisce la struttura francese

Camel chat, demba bamba, Ma in primo luogo Francois CrossoverE il romano Natmak E il Veremi Loro caddero : Diversi dirigenti dello spogliatoio tricolore saranno assenti da questa partita. La tecnica Netamak e la forza Vakatawa sono le perdite più evidenti, ma la versatilità e il danno di Kroos non sono da meno. Molto importante in demoneTullusen è un ex maestro nel rimbalzare e nel dare vita alla palla.

Ma la Francia lo ha dimostrato nell’ultima partita contro l’Inghilterra: questo gruppo ha le risorse, a volte inaspettate per un gruppo molto piccolo ed è in costruzione. “È dannoso ma crea anche simulazioni, consente ai giocatori inesperti di passare il tempo a giocare e perché non vincono il loro posto in futuro”.Dimitriy Yakfeli conferma.

Un gruppo di giocatori permette a Fabien Galthié di affrontare molte possibilità. Soprattutto per vedere di più nel torneo poiché la Francia ora aspira a svolgere il ruolo di primo piano. Non è l’irlandese, che ha perso 35-27 nell’ultima giornata dell’ultimo torneo, a dire il contrario.“Sono tra i favoriti dopo quello che hanno fatto l’anno scorso. Hanno una grande squadra, piena di talento. Giocano bene e sanno come costruire sui loro punti di forza. Mi aspetto che lo saranno. Molto più pericoloso quest’anno”.L’allenatore irlandese ha ammesso rugiada Farrell. “Hanno giocatori eccezionali e un buon spirito di squadra “.Il capitano irlandese abbondava Jonathan sagrestano.

READ  Sei paesi: l'Italia senza Parigi ma con quattro nuovi paesi per i Blues

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *