Giro. Giro d’Italia – Cian Uijtdebroeks: “Ero un po’ stressato, era una novità”

Giro.  Giro d’Italia – Cian Uijtdebroeks: “Ero un po’ stressato, era una novità”

Cian Uijtdebroeks speso “un bel momento” sugli sterrati nel programma della 6a tappa del Giro d’Italia. Il giovane residente a Squadra Visma | Noleggiare una bicicletta ha concluso la tappa nel gruppo insieme alla maglia rosa Tadej Pogacar (Team Emirates degli Emirati Arabi Uniti). Ha conservato senza problemi la sua casacca bianca di miglior giovane e il 4° posto nella classifica generale. Soprattutto, il belga si è divertito su una pista con l’aspetto di Strade Bianchenonostante qualche apprensione iniziale.

Cian Uijtebroeks mantiene i Bianchi dopo la 6a tappa del Giro

“È stato davvero divertente”

“Direi che ero un po’ stressato, perché non avevo mai fatto una gara su sterrato, quindi era completamente nuovo per me, confessare Cian Uijtdebroeks in una zona mista. Ma alla fine mi è piaciuto. È stato davvero divertente. Loro (i fuggitivi) erano davvero forti in attacco e alla fine eravamo abbastanza vicini. Ma penso che tutti i ragazzi della classifica generale si guardassero un po’”. Prima di continuare: “Lo sto affrontando giorno per giorno. Penso che con tutte le cadute e tutto quello che abbiamo avuto nella squadra, stiamo andando davvero bene.” Per la cronometro di venerdì, un solo obiettivo: “Provaci e basta. E vedremo. Combatti solo ogni giorno.”

READ  lo scenario strabiliante è confermato

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *